Mourinho: “Non lascio il Real Madrid sul più bello”

di Simona Vitale 31 Dicembre 2011 16:32

Le recenti dichiarazioni di Josè Mourinho, sulla sua volontà di tornare in Premier League, devono aver destato qualche preoccupazione tra i tifosi del Real Madrid, pertanto, in un’intervista rilasciata al sito ufficiale dei blancos, lo Special One ha messo le cose in chiaro, spiegando il significato delle parole rilasciate alla BBC:

Il meglio di questa squadra sta per arrivare e io non voglio perdermelo. Mi trovo bene qui, per me è motivo di grande orgoglio essere l’allenatore del Real Madrid e non penso al momento in cui andrò via nè voglio lasciare questa squadra. Era un programma sulle Olimpiadi di Londra, una conversazione di 30-35 minuti che si chiude con un minuto di chiacchiere scherzose con il conduttore. Ho ribadito che mi trovo benissimo nel Real, il miglior club del mondo, ma che tutti sanno quanto sia stato bene in Inghilterra e che nel mio destino, visto che spero di allenare ancora per 20 anni e più, un giorno ci sarà ancora la Premier. Invece è stato detto che ero pronto ad andarmene e questo mi intristisce perchè non è giusto indurre la gente a pensare cose completamente diverse. Tutti sanno che non mi perderei per nessuna ragione i migliori anni di questa squadra che stanno per arrivare, stiamo lavorando non solo sul presente, ma anche sul futuro e il nostro progetto è a lunga scadenza e non sarebbe intelligente, da parte mia, dare il cuore per questo progetto e poi lasciare le cose a metà. Ho detto a Casillas che per i prossimi due anni, se non mi cacciano, resterò qui, che rispetterò sicuramente il mio contratto.

Mourinho ha poi parlato del suo pupillo Cristiano Ronaldo, facendo anche un bilancio su quello che è stato finora la sua esperienza alla guida dei blancos:

Finora abbiamo raggiunto gli obiettivi che avevamo fissato a inizio stagione, stiamo facendo bene in campionato e in Champions League abbiamo ottenuto il primo posto del giorne qualificandoci agli ottavi in maniera fantastica. Questa squadra, a livello emotivo, mi sembra più forte di quella dello scorso anno e lo ha dimostrato dopo la sconfitta con il Barcellona, nessun ko ci farà perdere fiducia e ambizione, nè una vittoria ci farà pensare che vinceremo questo o quel trofeo. Il Real Madrid, inoltre, gioca molto bene, chi dice il contrario mente e la gente che viene a vederci ne è la dimostrazione. Il Bernabeu è sempre pieno e quando andiamo in trasferta c’è grande attesa per la partita contro di noi, ogni squadra ha il suo stile, ma noi pensiamo al nostro e secondo me il nostro gioco è assolutamente fantastico.

Commenti