Manchester City, Tevez chiede scusa e attende in Argentina la decisione della società

di Simona Vitale 4 ottobre 2011 16:33

Carlos Tevez, il bomber (ex?) del Manchester City, ha raggiunto oggi Buenos Aires, ed è qui che attenderà la sanzione definitiva che la sua squadra gli imporrà a causa del brutto episodio di cui si è reso protagonista.

Ricordiamo che l‘Apache, durante la partita di Champions League tra il City e il Bayern Monaco, si rifiutò di entrare in campo al quarto d’ora del secondo tempo, quando la sua squadra era sotto di ben due reti a zero, facendo infuriare il suo allenatore Roberto Mancini.

Il giocatore, in un incontro con la dirigenza della società, ha presentato ufficialmente le sue scuse per l’accaduto, per poi partire per l’Argentina e stare vicino alla sua famiglia.  Tevez è già stato sospeso per due settimane dagli allenamenti e dalle partite, ed in questo lasso di tempo non ha percepito neppure lo stipendio, perdendo così circa 600.ooo euro.

Ricordiamo che Tevez è il giocatore più pagato della Premier League. Il bomber è arrivato in Argentina, insieme ad altri giocatori chiamati a  disputare le eliminatorie di qualificazione ai Mondiali. Tevez non è stato convocato dal tecnico argentino Sabella.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti