Lo Juventus Stadium verso un nuovo nome

Secondo le indiscrezioni del Corriere dello Sport, la casa della Juventus potrebbe presto cambiare nome a vantaggio di uno sponsor.

di Antonio Pio Cristino 4 marzo 2013 9:28

Il fortino della Juventus, lo Stadium, potrebbe cambiare presto denominazione. Il Corriere dello Sport ha infatti rivelato che la ‘Samsung’, nota azienda di prodotti elettronici sudcoreana, vorrebbe acquisire i diritti del nome del primo stadio privato in Italia. Cambiare l’appellativo dello Stadium da Juventus a Samsung sarebbe infatti il primo passo di una futura partnership commerciale, che sancirebbe il legame tra la società di via Galileo Ferraris e l’impero economico con sede in Estremo Oriente. L’accordo potrebbe interessare anche la riqualificazione dell’area circostante lo stadio, la ‘Continassa’.

Lo Juventus Stadium è ritenuto uno dei migliori impianti sportivi in Europa ed ha guadagnato importanti riconoscimenti quali lo ‘Stadium Innovation Trophy, come scenario sportivo più innovativo d’Europa, al Global Sports Forum 2012′.

L’impianto ospita le gare casalinghe della formazione campione d’Italia dalla sera dell’8 settembre 2011, data in cui fu ufficialmente inaugurato con un’amichevole tra i bianconeri e gli inglesi del Notts County, team che diede gli attuali colori alla società sabauda.

Dalla data della sua inaugurazione, nell’impianto si sono registrate quarantuno gare dei bianconeri, trentuno di campionato, sei di coppe nazionali e tre gare europee, più l’amichevole con il Notts County, per un totale di ventotto vittorie, undici pareggi e due sconfitte. Nel 2014 lo ‘Juventus Stadium’ ospiterà la finale dell’Europa League, e sarà il primo stadio italiano ad accogliere la partita ultima della manifestazione da quando ne è stata cambiata la denominazione.

I diritti sul nome dello Stadium appartengono alla società ‘Sportfive’ che se li aggiudicò per dodici anni (fino al 2023), versando alla Juventus s.p.a., proprietaria dell’impianto, la cifra di settantacinque milioni di euro. La clausola di cessione prevede che il futuro nome dello stadio non potrà fare riferimento nè ad uno sponsor concorrente dell’attuale partner tecnico della Juventus, la Nike, nè ad un’altra casa automobilistica per i legami della società di Andrea Agnelli con la FIAT.

26 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti