Ljajic litiga con Mihajlovic, cacciato dalla Nazionale

Altra disavventura per il centrocampista viola Adem Ljajic che è stato escluso dalla nazionale serba.

di Ivano Sorrentino 28 maggio 2012 16:13

Continuano le disavventure per Adem Ljajic. Il giocatore serbo infatti, dopo l’ormai noto litigio con l’ex allenatore della Fiorentina Delio Rossi, ha litigato anche con Mihajlovic, commissario tecnico della nazionale serba.

Il motivo del litigio consiste nel rifiuto del giocatore di cantare l’inno nazionale serbo prima di ogni partita della rappresentativa balcanica. Ljajic infatti è in realtà nato in Kosovo un paese che non ha storicamente rapporti idilliaci con la Serbia e proprio per questo il giocatore non si sente di cantare l’inno e ha dichiarato che non lo farà neanche in futuro.

La cosa però non sta bene sia al tecnico Mihajlovic che all’intera federazione, e proprio per questo hanno deciso di escludere il giocatore dalla rappresentativa. La decisione non è definitiva ma potrebbe diventarlo qualora Ljajic continuerebbe a non cantare l’inno, come ha spiegato al stessa federazione attraverso una nota apparsa sul sito ufficiale:“Non si tratta di una decisione definitiva ma il ragazzo dovrà dimostrare all’allenatore di aver cambiato idea”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti