Calciomercato, l’Inter su Giuseppe Rossi, ma il Villarreal spara alto

Per l'attaccante italo-americano il club spagnolo chiede 15 milioni di euro, ma Moratti non va oltre i 5 più bonus.

di Antonio Ferraro 19 Settembre 2012 15:32

Negli ultimi mesi si sono rincorse voci insistenti di un interesse di Roma, Napoli e Inter per Giuseppe Rossi. Soprattutto la squadra nerazzurra sembra essersi mossa in maniera decisa per assicurarsi le prestazioni dell’attaccante classe ’87. Le ultime indiscrezioni di calciomercato a riguardo rivelano che il numero uno nerazzurro, Massimo Moratti, avrebbe dato l’ok per avallare l’operazione. Naturalmente, viste le condizioni fisiche di Rossi, che tornerà disponibile solamente in primavera, la trattativa verrebbe portata avanti in funzione della stagione 2013-2014

Per caratteristiche tecniche e versatilità, Giuseppe Rossi sembra l’uomo giusto per Andrea Stramaccioni, dato che può essere impiegato sia nella posizione di prima punta come vice Milito, che come seconda punta. Altro pregio della punta italo-americana è il suo carattere, mai sopra le righe e poco incline ai colpi di testa da gossip.

Il problema per la dirigenza dell’Inter è che dalla Spagna giungono rumors allarmanti sul prezzo richiesto dal Villarreal per il cartellino del calciatore. Per Rossi, infatti, il Sottomarino Giallo vuole almeno 15 milioni di euro. Il club nerazzurro, considerate le precarie condizioni fisiche dell’attaccante, per ora non si spinge oltre i 4-5 milioni di euro, più qualche bonus in base a presenze, gol e traguardi raggiunti.

Ma il Villarreal in questo momento non fa sconti: se l’Inter, la Roma o il Napoli vogliono assicurarsi il giovane attaccante ex Manchester United e Parma, dovranno sborsare 15 milioni, non un euro di meno. Ma sul giocatore, in scadenza di contratto nel giugno 2016, restano grosse riserve di natura fisica: rimane difficile capire le sue reali possibilità di recupero dopo due interventi al ginocchio destro in un anno e mezzo (e prima della fine dell’anno ce ne sarà anche un terzo). Vedremo se le squadre italiane vorranno davvero anticipare i tempi, considerando anche con le nuove condizioni poste dal club del vulcanico presidente Fernando Roig.

Commenti