Il derby è del Real. Il Barca scappa.

Il Real vince il derby contro l'Atletico. Il Barcellona allunga al primo posto. Dietro al gruppo si riscatta l'Osasuna contro il Rayo Vallecano.

di Antonio Pio Cristino 3 dicembre 2012 11:10

Cristiano Ronaldo e Mesut Ozil hanno dato una grande mano agli eterni nemici del Barcellona. Ebbene sì, la svolta eventuale dell’edizione 2012/13 della Liga, cioè la prima vera fuga in campionato della regina Barcellona, la potrebbe aver propiziata proprio la nemesi storica blaugrana, il Real Madrid. I campioni di Spagna in carica infatti hanno vinto 2-0 il derby della Capitale contro l’Atletico Madrid, bloccando la rincorsa alla vetta dei ‘Colchoneros’ e aprendo le porte del campionato ai catalani.

ENNESIMA GOLEADA – Mentre i ‘Blancos’ relegavano l’Atletico Madrid a meno sei in classifica, il Barcellona riproponeva l’ennesima goleada della sua annata calcistica questa volta contro il malcapitato Athletic Bilbao. Piqué, Messi, doppietta, Adriano e Cesc Fabregas hanno lasciato ai baschi solo il goal della bandiera di Ibai Gòmez. E’ impressionante l’ennesima conferma del rendimento della ‘Pulce’ Messi in questo 2012/13. Il campione argentino in lizza per il quarto ‘Pallone d’Oro’ ha siglato la sua nona doppietta stagionale che sommata alla tripletta contro il La Coruna, ha portato l’ammontare totale dei goal realizzati a quota ventuno in quattordici gare. Ogni volta che Messi è andato a segno in questa edizione della Liga, ha realizzato almeno due reti.

LA FAVOLA – La favola Betis Siviglia ha ormai sostituito quella del Malaga nella lotta al quarto posto che darebbe la qualificazione alla prossima Champions League. I biancoverdi hanno allungato proprio sui biancoblu, sconfitti 1-0 dal Getafe, dopo aver espugnato il ‘Riazor’ di La Coruna 2-3. Ancora una volta è stato Ruben Castro a guidare la vittoria degli andalusi con una doppietta. Il Deportivo a sua volta aveva risposto con due reti del suo cannoniere Riki, prima di subire il decisivo terzo goal ad opera del talento costaricano Joel Campbell.

Il Getafe ha raggiunto proprio il Malaga al quinto posto della graduatoria grazie al goal partita di Lopo, mentre il Levante non è andato oltre l’1-1 in rimonta a Vigo contro il Celta (Roger ha risposto a De Lucas all’89’), perdendo l’occasione di portarsi all’inseguimento solitario del Betis.

CROLLA IL VALENCIA – Se il Levante ha sorriso a metà, l’altra squadra della città, il Valencia CF, ha pianto lacrime amare dopo il duro 2-5 subito al ‘Mestalla’ dal Real Sociedad. I biancoblu di San Sebastian sono andati a segno con cinque giocatori diversi, De la Bella, Mikel Gonzàlez, Ifràn, Agirretxe e Carlos Vela, su rigore. Il Valencia si è consolato con due goals di Soldado, alla seconda doppietta stagionale, e ha chiuso l’incontro in dieci per l’espulsione di Jonas.

LOTTA SALVEZZA – L’Osasuna ha battuto 1-0 il Rayo Vallecano nell’anticipo del venerdì del quattordicesimo turno di Liga grazie ad un goal di Kike Sola. I navarri hanno allungato in classifica su Granada ed Espanyol che hanno pareggiato 0-0 tra di loro, e hanno agganciato il Mallorca. Il club delle Baleari ha pareggiato 1-1 a Saragozza, recuperando l’iniziale svantaggio ad opera di Helder Postiga con Victor che in precedenza aveva fallito un calcio di rigore.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti