Guardiola è ancora indeciso sul suo futuro

di Ivano Sorrentino 3 gennaio 2012 22:03

Ha il contratto in scadenza a giugno ma Pep Guardiola non sembra ancora avere la certezza di voler rinnovarlo.L’allenatore al Barcellona a vinto la bellezza di tredici trofei, mettendo in scena un calcio spettacolare e facendo guadagnare al club blaugrana la reputazione di migliore squadra al mondo. Proprio le continue vittorie però forse avrebbero “stancato” l’allenatore, che forse si sta guardando intorno alla ricerca di nuove sfide. Il diretto interessato però continua a smentire con insistenza le voci di un suo possibile addio a fine stagione, invitando più volte i tifosi alla tranquillità. Effettivamente i sostenitori catalani temono tantissimo per la perdita di quello che molti considerano il vero artefice dei successi degli ultimi anni.

Inoltre a voler portare via Guardiola dal Bercellona sembrerebbe esserci il Manchester United. Anche qui però si tratta solamente di voci, in quanto i Red Devils sono ormai guidati da decenni da Sir Alex Ferguson, un allenatore che anche lui, come lo spagnolo Guardiola, potrebbe finalmente decidere di guardare altrove oppure, nel suo caso, di ritirarsi. I giornalisti catalani però vogliono sicurezza e nella conferenza stampa di oggi hanno provato a interrogare il tecnico sul suo futuro e anche sul suo possibile, stando semrpe a voci di fantamercato, sostituto Bielsa: “Rispetto al Manchester la cosa più importante è che Ferguson ha detto che vuole restare altri due o tre anni. Sceglieranno la persona giusta. Bielsa? Chiaro che può andar bene per il Barça, sapete bene cosa penso di lui”.

Infine Guardiola ha però preferito ritornare a parlare di questioni relative al presente facendo i complimenti al tecnico della Roma Luis Enrique. L’allenatore del Barcellona ha infatti sottolineato come, anche dopo un inizio difficile, il trainer giallorosso abbia saputo dare una giusta mentalità alla squadra, facendo si che questa si esprimesse secondo i dettami del suo credo tattico.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti