Europa League: Inter e Lazio agli ottavi, Napoli eliminato

I nerazzurri passano a Cluj, biancocelesti ok in casa contro il Borussia Mönchengladbach. Viktoria Plzeň ancora indigesto per Mazzarri.

di Antonio Ferraro 22 febbraio 2013 9:51

Nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League sorridono due italiane su tre: a passare il turno sono la Lazio, che batte in casa il Borussia Mönchengladbach (dopo il 3-3 in Germania), e l’Inter, vittoriosa sul campo del Cluj (dopo il 2-0 di San Siro). Com’era prevedibile, invece, lascia la competizione il Napoli, sconfitto dal Viktoria Plzeň anche nel ritorno in Repubblica Ceca (andata 0-3).

Agli ottavi, in programma il 7 e 14 marzo, ancora un esame di tedesco per la Lazio, che se la vedrà con lo Stoccarda, giustiziere dei belgi del Genk. L’Inter, invece, è attesa dalla difficile sfida con il Tottenham, che ha fatto fuori il Lione.

LAZIO-BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH 2-0 (Candreva al 10′, Gonzalez al 33′)

La squadra di Petkovic risolve la pratica Borussia Mönchengladbach in poco più di mezz’ora, riscattando alla grande il disastroso ko di Siena. Apre al 10′ Candreva, che sfrutta un errato disimpegno del difensore Dominguez, penentra in area e batte Stegen. Il 2-0 arriva al 33′, stavolta con Alvaro Gonzalez: stoccata di Radu, il portiere ospite non trattiene, sulla respinta si lancia l’uruguaiano, che non ha problemi a mettere in rete.

CLUJ-INTER 0-3 (Guarin al 22′ e al 47′, Benassi all’88’)

Vince anche in Romania l’Inter di Stramaccioni, che sfodera una prova di sostanza e cinismo, con tre gol in contropiede e pochissime occasioni concesse agli avversari. Apre le danze Guarin al 22′: il colombiano trasforma comodamente in gol un bell’assist di Palacio. Il raddoppio è ancora dell’ex Porto, che a un soffio dall’intervallo approfitta di un pasticcio della difesa del Cluj, mettendo alle spalle di Felgueiras senza troppe difficoltà. Chiude i giochi Benassi a due minuti dalla fine su imbeccata di Cassano.

VIKTORIA PLZEŇ-NAPOLI 2-0 (Kovarik al 51′, Tecl al 75′)

Non riesce al Napoli la rimonta impossibile. Il Viktoria Plzeň si impone anche nel ritorno innevato in Boemia. 2-0 il risultato finale per i cechi, con le reti realizzate entrambe nella ripresa: il vantaggio arriva al 51′, con De Sanctis che non trattiene un diagonale di Jan Kovarik. Il raddoppio lo sigla a un quarto d’ora dalla fine Tecl, già autore del terzo gol del Viktoria nel match di andata al San Paolo. Da segnalare l’ammonizione di Cavani, che, diffidato, sarà costretto a saltare per squalifica la prima partita europea della prossima stagione.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti