Di Vaio è pronto: “Juve ti batto e salvo il Bologna”

di Ivano Sorrentino 7 marzo 2012 11:03

Marco di Vaio è da sempre il trascinatore del Bologna, con i suoi goal infatti l’attaccante romano ha più volte contribuito a salvare gli emiliani dalla retrocessione in serie B. Di Vaio però prima di giocare nel Bologna ha girovagato in lungo e in largo e, partendo dal settore giovanile della Lazio, ha anche avuto la possibilità di vestire la casacca bianconera della Juventus. Il giocatore, nonostante non è rimasto molto con la Juve ricorda piacevolmente l’esperienza in bianconero:”Un’esperienza di cui posso parlare solo bene — dice Di Vaio — A Torino ho imparato una dimensione diversa del mio mestiere. Giocando accanto a tanti campioni, ho sviluppato una mentalità che non conoscevo, cioè quella di puntare ai massimi traguardi. Lì ho compiuto un salto di qualità“.

L’attaccante però giocava in una Juventus totalmente diversa rispetto a quella che il Bologna affronterà stasera, eccetto la presenza di Buffon e Del Piero:”Ho fatto pochi gol a Gigi. L’ho avuto come compagno a Parma, in Nazionale e alla Juve. Era dura batterlo anche in allenamento. Sono contento che sia tornato in grande forma dopo gli infortuni. Gigi per me è un mostro di talento e professionalità e una grande persona.Ale mi ha insegnato tanto. Ma con lui non avevo molto spazio. Così sono andato in Spagna per mia scelta. Non ho rimpianti e non gliene faccio una colpa. Del Piero è la Juve di ieri e di oggi“.

Infine il giocatore si sente di caricare la propria squadra affinchè sia la prima a riuscire nell’impresa di battere le Juventus:Questa Juve ha la stessa fame che aveva la mia. Vedo tanta dedizione nei giocatori che si getterebbero nel fuoco per Conte. Noi vorremmo essere la prima squadra a battere la Juve quest’anno. Un successo di prestigio può darci una grande spinta verso la salvezza“.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti