Cinque sinfonie scuola Bayern

Schalke 04 e Borussia Dortmund non paiono in grado di fronteggiare la corazzata bavarese, mentre la sorpresa Eintacht torna a vincere.

di Antonio Pio Cristino 20 Ottobre 2012 22:06

Chi fermerà il Bayern Monaco o meglio chi almeno lo rallenterà? Questo rischia di diventare il leit motiv dell’edizione 2012/13 della Bundesliga tedesca che, giunta all’ottava giornata, sembra aver già sancito l’ormai probabile epilogo stagionale. Il Bayern Monaco di Jupp Heynckes è infatti un panzer inarrestabile che non solo ha vinto tutte le partite disputate fino ad oggi, ma, come è accaduto nella sfida disputata sul campo del Fortuna Dusseldorf, ha dimostrato una netta superiorità difficilmente contrastabile dalle rivali.

Contro il Fortuna, formazione neopromossa autrice di un buon avvio in questa stagione di Bundesliga, il Bayern ha straripato andando in rete cinque volte all’Esprit Arena. Mario Mandzukic, capocannoniere del torneo con sette reti, e Luiz Gustavo hanno aperto il conto-reti per i biancorossi nel primo tempo. Il vicegoleador di Bundesliga Thomas Muller, autore di una doppietta, e l’ex genoano Rafinha hanno chiuso il concerto bavarese nella ripresa a conclusione di uno spartito che è stato un solo lungo ‘crescendo’ bavarese.

IL BIG MATCH – Mentre il Bayern veleggia noncurante delle altre partecipanti al torneo, lo Schalke O4 espugna il Westfalenstadion di Dortmund nel big match dell’ottava giornata, e, insieme all’Eintracht Francoforte, prova scavare un secondo solco nella graduatoria. I biancoblu di Gelsenkirchen si affidano ad un ritrovato Ibrahim Afellay per sbloccare il risultato al 18′. L’ala olandese, reduce dalla sfortunata esperienza al Barcellona conclusasi con il grave infortunio della scorsa stagione, colleziona la seconda marcatura personale nel torneo e lancia la volata alla sua squadra finalizzata dal guizzo del mediano Marco Hoger su assist del giovane prospetto Lewis Holtby (22 anni). Uno degli oggetti delle mire di mercato della Juventus, Robert Lewandoski, prova a riparire le danze con la rete dell’1-2, ma, purtroppo per il Borussia, il risultato non si schioderà più fino al triplice fischio finale.

Schalke ma anche Eintracht Francofore, rispettivamente terza e seconda della classe, provano dunque ad uscire dal gruppo. I rossoneri della città sul Meno ritornano a ‘carburare’ dopo lo stop nell’ultimo match disputato contro il Moenglabdach. Matmour, Jung e il quinto goal in campionato di Alexander Meier abbattono infatti l’Hannover (Abdellaoue).

LA PARTE ALTA DELLA CLASSIFICA – Tra le big di classifica, il Friburgo prova a ritagliarsi uno spazio inaspettato. La formazione di Christian Streich  espugna 0-2 il campo del fanalino di coda Wolfsburg e appaia il Magonza (2-2 a Leverkusen) e l’Hannover in piena zona Uefa-Champions. Dietro al trio attualmente al sesto posto, fa la sua entrata in scena il Werder Brema dopo il sontuoso 4-0 inflitto al Borussia Moenglabdach. Tra i verdi di Germania va in goal anche l’ex interista Marko Arnautovic oltre a Nils Petersen, Niclas Fullkrug e al centrocampista austriaco Zlatko Junuzovic.

In attesa dei posticipi con il Norimberga che ospiterà l’Augusta e lo Stoccarda in trasferta ad Amburgo, la parte bassa della graduatoria registra lo spettacolare 3-3 tra Greuther Furth e Hoffenheim con ben tre goal realizzati negli ultimi nove minuti del match.

Commenti