Chelsea, vicina una cessione inaspettata

Uno dei giocatori più rappresentativi dei blues potrebbe lasciare ben presto la squadra.

di Ivano Sorrentino 14 dicembre 2012 15:30

In Inghilterra ci sono una serie di giocatori che sembrano legati indissolubilmente ai propri club. Il mercato degli ultimi anni ha spesso portato via giocatori che sembravano essere diventati quasi bandiere dei propri club, ma tuttavia qualcuno ha sempre resistito alle tentazioni ed è rimasto con la stessa maglia anche per oltre 10 anni. Uno di questi risponde al nome di Frank Lampard, un giocatore che ha indossato la maglia del Chelsea nel lontano 2001, e che da allora non l’ha più tolta di dosso. Il grintoso centrocampista infatti ha totalizzato più di 550 presenza con la maglia del team londinese, diventato ovviamente uno degli idoli indiscussi della tifoseria dei blues.

I tifosi del club di Londra ovest infatti riconoscono in Lampard un vero e proprio gladiatore  capace di trascinare la squadra in alcuni momenti difficili, come ad esempio la finale di Champions vinta contro il Bayern Monaco. Insomma, tante belle cose che però potrebbero subito svanire qualora il giocatore decidesse di abbandonare la squadra per accasarsi altrove. Da qualche settimana infatti Lampard non sembra più essere più convinto al 100% sul proprio futuro e starebbe meditando di cambiare squadra: “Sento di avere ancora due tre anni di calcio ad alto livello. Sul mio futuro nulla mi è stato detto, non si è pianificato un incontro, ne esistono proroghe per il prossimo anno o quello dopo ancora. La palla passa al Chelsea, forse le cose non durano per sempre“.

Con il passare degli anni infatti i minuti giocati da Lampard stanno via via diminuendo e questa è una cosa che di certo non piace ad un campione del suo livello:”Vorrei che durasse per sempre ma sono grande abbastanza per capire come funzionano le cose. Io voglio giocare sempre, mi piace essere coinvolto, sono così di carattere“. Ci sarà presto un’altra bandiera ammainata nel mondo del calcio?

7 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti