Attentati di Bruxelles, a rischio tutte le amichevoli per Euro 2016

La UEFA sta seriamente valutando, a causa degli attentati di oggi di Bruxelles, di dire stop a tutti i test preparatori in vista della fase finale di Euro 2016 che avrà luogo in Belgio

di Simona Vitale 22 Marzo 2016 14:45

Anche il mondo del calcio è stato seriamente coinvolto dai terribili attentati di Bruxelles di questa mattina che, all’aeroporto e alla metropolitana, hanno provocato la morte di 34 persone e diverse decine di feriti (tra cui ci sarebbero anche degli italiani). La UEFA ha infatti deciso di annullare in maniera praticamente certa l’amichevole Belgio-Portogallo che avrebbe dovuto essere disputata il prossimo 29 marzo, ma il rischio è che comunque vengano annullate tutte le gare amichevoli previste nei prossimi mesi in vista di Euro 2016 che partirà in Francia il prossimo 10 giugno.

Ricordiamo che lo scorso 13 novembre, in quella che fu la strage di Parigi, alcuni dei terroristi si fecero esplodere fuori lo Stade de France di Parigi dove era in corso la partita amichevole Francia – Germania. Il giorno successivo venne annullata la partita tra Belgio e Spagna.

Come riportato da Il corriere dello Sport online queste sono tutte le partite del mese di marzo che rischiano di saltare a causa degli attentati sanguinosi che hanno avuto luogo questa mattina nella capitale belga.

Mercoledì 23 marzo: Croazia-Israele; Slovenia-Macedonia, Romania-Lituania, Gibilterra-Liechtenstein, Polonia-Serbia.

Giovedì 24 marzo: Malta Moldavia, Estonia-Norvegia, Grecia-Montenegro, Turchia-Svezia, Danimarca-Islanda; Ucraina-Cipro, Galles-Irlanda del Nord, Italia-Spagna, Repubblica Ceca-Scozia.

Venerdì 25: Armenia-Bielorussia, Lussemburgo-Bosnia, Slovacchia-Lettonia, Irlanda-Svizzera, Olanda-Francia, Portogallo-Bulgaria.

Sabato 26: Russia-Lituania, Austria-Albania, Polonia-Finlandia, Azerbaigian-Kazakistan, Ungheria-Croazia, Germania-Inghilterra.

Domenica 27: Romania-Spagna.

Lunedì 28: Andorra-Moldavia, Liechtenstein-Far Oer, Ucraina-Galles, Irlanda del Nord-Slovenia.

Martedì 29: Georgia-Kazakistan, Norvegia-Finlandia, Svizzera-Bosnia, Estonia-Serbia, Montenegro-Bielorussia, Macedonia-Bulgaria, Grecia-Islanda, Gibilterra-Lettonia, Lussemburgo-Albania, Austria-Turchia, Svezia-Repubblica Ceca, Belgio-Portogallo, Germania-Italia, Irlanda-Slovacchia, Francia-Russia, Inghilterra-Olanda, Scozia-Danimarca.

Su Twitter anche il giocatore belga del Napoli ha manifestato il suo sdegno e dolore per le vittime scrivendo:  “Non ci posso credere! Voglio esprimere il mio sostegno per la famiglia e gli amici delle vittime. #tousensemble“.

Commenti