Tutto invariato in Liga

Ancora una giornata ricca di goals in Liga. Le tre grandi di Spagna non perdono colpi. Il Siviglia si risveglia. Attenzione al Levante.

di Antonio Pio Cristino 19 Novembre 2012 9:42

Barcellona, Atletico Madrid e Real Madrid hanno svolto al meglio il loro compito nella dodicesima giornata di Liga, confermando le rispettive tre prime posizioni della graduatoria. Nelle nove partite del turno fino ad ora disputate sono stati siglati ventisette goals.

LE PRIME TRE – Il Barcellona ha battuto 3-1 il Saragozza; l’Atletico Madrid ha espugnato il ‘Los Càrmenes’ di Granada; il Real Madrid ha passeggiato contro l’Athletic Bilbao. La classifica di Liga si è spaccata ulteriormente dopo i risultati registrati dalle tre regine nell’ultimo week end. Ora il Barcellona capolista (la solita doppietta di Messi, intervallata da Song) ha quattordici punti di vantaggio sul quarto posto, otto sul terzo occupato dal Real Madrid (nel 5-1 del ‘Santiago Bernabeu’ sono andati a segno Ramos, Benzema, Ozil e Khedira più un’autorete), e tre sull’Atletico Madrid (Arda Turan è bastato per vincere a Granada).

BETIS KO – A consentire il primo strappo alle prime tre della classe ha contribuito anche la brutta sconfitta del Betis Siviglia nel derby della città andalusa. I biancoverdi infatti occupavano la quarta posizione in graduatoria alla vigilia della dodicesima giornata, ma al ‘Pizjuan’ hanno lasciato punti e onore dinanzi ai cugini del Sivilgia. I biancorossi hanno sfruttato le doppiette dell’ex Arsenal Reyes e di Fazio, oltre al goal del croato Rakitic e si sono imposti 5-1. Alla formazione di Pepe Mel non è restato che il goal della bandiera di Castro, il sesto in campionato, e l’espulsione di Pérez.

La nuova quarta del torneo spagnolo è il sorprendente Levante. I rossoblu di Valencia, nonostante l’espulsione di Pedro Lòpez al 54′, hanno espugnato il ‘Riazor’ di un La Coruna ormai in piena crisi con le reti di Oba Martins e Barkero. I biancoblu di casa hanno inoltre fallito un rigore con Riki. I valenciani hanno conquistato il piazzamento grazie al pareggio a reti bianche del Malaga a Pamplona contro l’Osasuna. I biancoblu rivali del Milan in Champions League non ottengono i tre punti in campionato dallo scorso 20 ottobre.

VALENCIA SORRIDE – Oltre al Levante, anche l’altra squadra di Valencia ha fatto un balzo in classifica. Il Valencia CF ha infatti battuto l’Espanyol (goal della bandiera dell’ex interista Longo), con la realizzazione Viera e al rigore di Soldado all’89’. I bianchi raggiungono così l’ottavo posto e si trainano il Getafe vittorioso grazie a quattro minuti di rimonta contro il Valladolid (Alexis e Lafita, al 74′ e al 78′, dopo l’iniziale vantaggio ospite di Oscar).

In coda alla classifica, Celta Vigo e Mallorca non si sono fatte del male pareggiando 1-1. Il posticipo del lunedì vedrà in campo il Rayo Vallecano sul campo del Real Sociedad.

Commenti