Stop per Gilardino: torna a novembre

di David Spagnoletto 19 Settembre 2011 13:29

Alberto Gilardino tornerà a giocare a novembre. L’entità dell’infortunio è meno grave del previsto, per questo la Fiorentina dovrà fare a meno del suo bomber per circa sei settimane.

Negli attimi successivi allo scontro con il portiere dell’Udinese Handanovic si era temuto il peggio, con l’attaccante di Biella dolorante a terra e costretto a lasciare il campo in barella. A spiegare la dinamica è stato lo stesso Gilardino, che dal proprio sito internet ha fatto sapere:

Per fortuna l’infortunio di ieri è meno grave del previsto… Ho sentito un male cane e lo spavento è stato grande, ma gli esami di stamattina mi hanno fatto tirare un sospiro di sollievo. Volevo ringraziare di cuore tutti i tifosi, i colleghi e tutte le persone che in queste ore mi hanno regalato un affetto incredibile… un grande abbraccio e ci vediamo presto in campo.

La società viola ha reso noto che la causa dello stop del numero 11 è una “microfrattura al piatto tibiale associato a una sollecitazione della capsula articolare e del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro“.

Anche se il recupero avverrà prima del previsto, Mihajlovic dovrà rinunciare per quasi due mesi al suo centravanti, che alla prima giornata contro il Bologna aveva già timbrato il cartellino. La buona prova contro i felsinei non è stata ripetuta ieri al Friuli, dove la squadra di Guidolin è partita forte, andando subito in vantaggio con il rigore di Di Natale.

A quel punto Jovetic e compagni non sono riusciti a raddrizzare l’incontro, subendo la secondo rete per mano di Isla, che ha sfruttato al meglio l’involontario passaggio di Montolivo. Montolivo che vive ormai da separato in casa. Il centrocampista ha deciso di cambiare aria e ieri la sua prova è stato piuttosto opaca, tanto che nella ripresa Mihajlovic l’ha sostituito con Vargas.

Commenti