Ronaldinho al Panathinakos, arriva la smentita: resta in Brasile

L'ex attaccante di Gremio, Barcellona, Psg e Milan vuole continuare la sua avventura con il Flamengo e puntare dritto ai Mondiali che si terranno nel suo paese nel 2014.

di Gianni Monaco 17 novembre 2011 12:07

I quotidiani di mezzo mondo già scrivevano che l’accordo tra Ronaldinho e Panathinaikos sarebbe stato formalizzato nei prossimi giorni e sulla base di 30 milioni di euro complessivi (tra costo del cartellino e stipendio del calciatore). Ma la smentita è arrivata: pronta e secca. Roberto de Assis, fratello e manager dell’ex giocatore del Milan, ha spiegato che non c’è nessuna trattativa con alcun club greco. L’agente di Ronaldinho ha aggiunto che verrà rispettato il contratto con il Flamengo, che scade solo fra tre anni, nel 2014.

Il grande obiettivo del Gaucho, lo sanno tutti, è partecipare ai Mondiali che si terranno in Brasile proprio in quella data. Per Ronaldinho, comunque, l’impresa sarà tutt’altro che facile e non solo perché nel 2014 avrà 34 anni. La concorrenza per l’ex fantasista di Gremio, Psg, Barcellona e Milan è altissima. Ed è rappresentata anche da Kakà, Ganso, Neymar, Pato, Robinho e i tanti talenti brasiliani che sicuramente emergeranno da qua al 2014. Una cosa sembra certa: Ronaldinho non vuole tornare in Europa, ma vuole restare nella sua amata patria. Tanto più adesso, che la Grecia è attraversata da fortissime tensioni sociali.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti