Roma-Siena: il punto e le probabili formazioni

di David Spagnoletto 22 Settembre 2011 13:01

Il posticipo della quarta giornata (ufficiale) di questo campionato mette di fronte Roma e Siena, che sono appaiate a un punto in classifica.

Gara senza appelli all’Olimpico (ore 20:45) per i giallorossi, che cercano la prima vittoria stagionale. Ieri in conferenza stampa, Luis Enrique ha caricato i suoi giocatori, ricordando il debito nei confronti dei tifosi dopo la sconfitta contro il Cagliari.

Tifosi che aspettano ulteriori passi avanti dopo la buona prova di San Siro contro l’Inter di sabato scorso. Non sarà facile, però, perché la squadra di Sannino sia nell’incontro pareggiato a Catania che in quello perso contro la Juventus ha dimostrato di essere un osso duro.

Il tecnico bianconero contro la Vecchia Signora è riuscito a limitare il raggio d’azione di Pirlo, che nell’esordio contro il Parma ha goduto di una eccessiva libertà. Tattica che si ripeterà nei confronti di De Rossi, che anche contro il Cagliari è stato ostacolato nella costruzione della manovra.

Per questo Luis Enrique, che ritrova Josè Angel dopo la squalifica, sta pensando di affiancare a Capitan Futuro uno fra Pizarro e Gago, che con caratteristiche diverse possono offrire altre soluzioni di gioco. Il resto della formazione è rebus perché è già difficile indovinare una sua formazione, se poi ci aggiungiamo il possibile turnover in vista del turno infrasettimanale, l’impresa assume contorni ardui.

Il tecnico asturiano ha convocato Cicinho, che dovrebbe trovare spazio nella corsia destra di difesa. Al centro è lotta a tre fra Kjaer, Heinze e Burdisso, con i primi due favoriti. A centrocampo accanto a De Rossi e a uno dei già citati sudamericani, giostrerà con ogni probabilità Pjanic; in alternativa è pronto Perrotta.

In avanti, Luis Enrique riproporrà Bojan. Vicino allo spagnolo si giocano due maglie Totti, Borriello, Borini e Osvaldo, che ha recuperato dopo l’infortunio di due giorni fa.

Il Siena dovrebbe scendere in campo con Brkic in porta; Vitiello, Rossettini (in ballottaggio con Terzi), Contini e Del Grosso in difesa. A centrocampo ci saranno Angelo, D’Agostino, Vergassola, più uno fra Mannini e Brienza, che si gioca un posto in avanti con Gonzales per affiancare Destro o Larrondo.

Commenti