Real Madrid, Ronaldo: “Mi fischiano perchè sono bello, ricco e forte”

di Simona Vitale 15 Settembre 2011 11:09

Forse un pizzico di umiltà a Cristiano Ronaldo, stella del Real Madrid e pupillo di Josè Mourinho, non guasterebbe.

“Sono tutti invidiosi perchè sono bello, ricco e un gran giocatore“. Queste le parole del calciatore dopo la prima partita di Champions League disputata ieri dal Real contro la Dinamo Zagabria, vinta dalla squadra dello Special One, in trasferta per una rete a zero.

Le dichiarazioni di Ronaldo nascono a seguito delle contestazioni del pubblico a base di fischi, giacchè appena il calciatore toccava palla tutti invocavano Lionel Messi. Ronaldo, infatti, è considerato uno dei calciatori più antipatici dalle tifoserie avversarie del Real Madrid e del Portogallo.

Anche dieci giorni fa in occasione della partita Cipro – Portogallo i tifosi ciprioti chiamavano a gran voce Messi anzichè l’asso portoghese.

Da qui l’autoelogio di Ronaldo e un piccolo attacco agli arbitri, che a suo dire non lo proteggerebbero abbastanza, riferendosi all’arbitraggio del norvegese Svein Oddvar Moen, per non avere dato un cartellino giallo al croato Jerko leko dopo un fallo da lui subito al 19′ del secondo tempo nella parita di Champions di ieri.

“Prima delle partite gli arbitri dicono che proteggeranno i giocatori più bravi, però quando gioco non mi proteggono, alcuni, si, non possono toccarli, ma a me possono riempirmi di botte… non capisco, non capisco”. 

Eccesso di autostima?

Commenti