Qualificazioni Champions League, buona la prima per l’Udinese

I friulani pareggiano contro i portoghesi del Braga e rimandano tutto alla gara di ritorno al Friuli.

di Ivano Sorrentino 23 Agosto 2012 12:09

L’Udinese di Guidolin si stava preparando da tempo alla sfida contro i portoghesi del Braga. La qualificazione alla Champions League è infatti uno degli obiettivi della squadra friulana che con il raggiungimento della fase finale potrebbe avere l’occasione di giocare la massima competizione europee e di rimpinguare le sue finanze.Per arrivarci però l’Udinese dovrà battere i portoghesi del Braga, una squadra quadrata che l’anno scorso è riuscita ad arrivare in semifinale di Europa League.

Ieri nella gara di andata giocata in Portogallo l’Udinese ha già fatto il 50% dell’impresa. I friulani infatti sono riusciti a non perdere e a costringere dunque i portoghesi all’impresa in Italia. L’Udinese scende in campo con un 3-5-1-1 con Fabbrini in appoggio dell’unica punta: il capitano Antonio Di Natale. La partita parte subito su ritmi frenetici in quanto entrambe le squadre vogliono da subito imporre il proprio ritmo, la cosa riesce meglio ai portoghesi che nei primi 20′ minuti si fanno vedere spesso dalle parti del portiere bianconero Brkic ma senza comunque creargli particolari grattacapi.

Al 23’esimo infatti l’Udinese passa in vantaggio grazie al gol di Basta che riesce a battere i difensori del Braga di testa raccogliendo l’invito su una punizione di Di Natale. Con il vantaggio raggiunto la partita cambia canovaccio con l’Udinese che  si difende ordinatamente e si fa vedere in avanti solamente attraverso contropiedi orchestrati dal solito Di Natale. Nella ripresa però la pressione del Braga diventa più forti con i portoghesi che, trainati anche dal proprio pubblico, cercano insistentemente il gol del pareggio. Al 68’esimo minuto lo trovano: il terzino Ismaily colpisce con una grande conclusione dalla distanza sulla quale Brkic non può nulla.

La partita dunque si chiude con il risultato di 1-1, per l’Udinese c’è il rammarico per non aver mantenuto un vantaggio che poteva risultare determinante, ma i friulani avranno l’opportunità di giocare il ritorno in casa dove basterà non perdere.

Commenti