Palermo, per i pm Miccoli è amico del figlio di un boss

di Gianni Monaco 13 Settembre 2011 17:52

Premessa: Fabrizio Miccoli non è indagato per nessun reato. Ma la vicenda che lo vede coinvolto certamente non fa bene all’immagine di bravo ragazzo che si era meritatamente costruito durante la sua lunga carriera. Non è certo la prima volta che un calciatore viene accostato a personaggi un po’ inquietanti. Qualche mese fa – lo ricorderete – era scoppiata una polemica attorno a Mario Balotelli. L’attaccante del Manchester City aveva visitato Scampia accompagnato da due camorristi, anche se poi – esplosa la “bomba mediatica” – aveva detto che non sapeva chi fossero.

Stavolta è il turno di un ex calciatore della nazionale italiana. Secondo la Dia (Direzione investigativa antimafia), Fabrizio Miccoli avrebbe un rapporto di amicizia con Salvatore Lauricella, figlio dell’ex latitante di Palermo Antonino. L’uomo, va detto, è incensurato: è un imprenditore che vende moto. Ma certo, per un calciatore, sarebbe meglio avere altre frequentazioni. La vicenda ha fatto passare in secondo piano Palermo-Inter, in cui Fabrizio Miccoli è stato straordinario protagonista. Per il presidente dei rosanero, Maurizio Zamparini, la polemica non ha motivo di esistere. “Sono tutte sciocchezze, Fabrizio è una bravissima persona, al di sopra di ogni sospetto – ha detto il numero uno del Palermo all’Italpress. – Questa è una città strana, però, bisognerebbe prima informarsi sulla fedina penale delle persone che si frequentano”.

Commenti