Migliori e peggiori in Juventus-Inter: Rabiot decisivo, Dzeko inesistente

Andiamo ad analizzare la prestazione di alcuni singoli, dopo la partita dello Stadium

di Maria Barison 7 Novembre 2022 0:16
Spread the love

Ci ha fornito diverse risposte questo Juventus-Inter, al netto del fatto che le due squadre siano ancora molto lontane dalla vetta della classifica. Nonostante il successo, infatti, i bianconeri hanno ancora 10 punti da rimontare su un Napoli che ad oggi sembra inarrestabile, mentre l’Inter perde la sua quinta partita e l’ennesimo scontro diretto in una stagione caratterizzata da troppi alti e bassi. Al netto delle assenze di Lukaku e Brozovic, manca sempre la tenuta mentale quando le partite prendono una piega negativa.

Fatte queste premesse, è comunque molto interessante analizzare le prove di alcuni giocatori che hanno fatto la differenza nel bene e nel male in occasione di Juventus-Inter. Tra rientri che hanno premiato ed altri elementi venuti meno in modo a dir poco evidente, avranno molto di cui riflettere Allegri e Inzaghi nei prossimi giorni. Magari provando a fare più punti possibili prima della sosta per i Mondiali.

Migliori in campo in occasione di Juventus-Inter

Rabiot 7. Merita qualcosina in più rispetto a quello che sta mostrando in campo, in quanto dopo stagioni difficili sta finalmente ripagando la fiducia del Mister e, soprattutto, giustificando uno stipendio da top player. Segna un gran bel gol, che a conti fatti direziona in modo decisivo la partita, ma soprattutto dà sostanza al centrocampo, assicurando di tanto in tanto gli strappi di cui ha decisamente bisogno la Juventus.

Bremer 7. Torna in campo per un Juventus-Inter che lo vede protagonista assoluto. Chiaro il riferimento alla telenovela estiva di calciomercato. Sempre preciso negli interventi, annulla Dzeko e dà il là all’azione del 2-0 dopo un recupero decisivo su Brozovic lanciato a rete. Va gestito dopo l’infortunio, visto che nel primo tempo ha rischiato di fermarsi nuovamente, ma averlo o meno in campo fa tutta la differenza del mondo.

Dimarco 6,5. L’unico che mantiene sempre una certa lucidità, anche nel secondo tempo, quando i compagni iniziano improvvisamente a sbandare. Dal suo piede partono sempre soluzioni interessanti e non si capisce per quale motivo sia sostituito da un evanescente Gosens.

Kostic 7. Decisivo in occasione delle reti e spina nel fianco di Dumfries per larghi tratti del match.

I peggiori voti in Juventus-Inter dopo la partita dello Stadium

Dzeko 4. Tanti errori tecnici, decisamente insoliti per un attaccante con la sua classe. A Monaco ha riposato a lungho, ma a quanto pare la gestione di Inzaghi non ha premiato l’Inter.

Dumfries 4,5. Se il calcio fosse un gioco solo di corsa, otterrebbe sempre voti molto alti. Punta troppo poco l’uomo e spesso sbaglia l’esecuzione nel momento topico. Imperdonabile il gol divorato sullo 0-0.

Tags: inter · juventus
Commenti