Lavezzi-Inter? Parla l’agente del giocatore

L'agente dell'attaccante argentino fa luce sul possibile passaggio di Lavezzi all'Inter.

di Ivano Sorrentino 10 Maggio 2012 14:47

La sconfitta di Bologna ha di fatto allontanato il Napoli dal terzo posto che avrebbe significato la partecipazione ai preliminari di Champions League. Il mancato raggiungimento di questo obiettivo dunque può aprire alcuni importanti cambiamenti visto che alcuni giocatori in forza al club partenopeo potrebbero decidere di cambiare aria. Tra questi c’è anche il “pocho” Lavezzi, un giocatore che ha fatto le fortune degli azzurri negli ultimi anni ma che negli ultimi giorni è stato accostato insistentemente all’Inter.

Il presidente dei nerazzurri Moratti non ha mai nascosto la sua ammirazione per l’attaccante dichiarando più volte che gli piacerebbe vedere Lavezzi all’Inter. Oggi però, visto anche la grande apprensione dei tifosi del Napoli oggi è intervenuto l’agente del giocatore Alejandro Mazzoni per spiegare la situazione del suo assistito: “Lavezzi non ha mai detto di voler lasciare il Napoli, nè il sottoscritto ha mai conosciuto Massimo Moratti. Conosco Branca e Ausilio così come conosco tanti altri dirigenti, rappresento 39 giocatori per questo spesso sono a Milano”. Se Lavezzi è mai stato a Milano ultimamente? Si, ma solo per svago, ha incontrato il proprietario di ‘Giannino’ adesso forse si dirà che andrà al Milan…”.

Insomma l’agente dell’argentino sembra assolutamente smentire un trasferimento di Lavezzi a Milano almeno a breve. Mazzoni tiene però comunque a sottolineare che sarà il giocatore a decidere sul suo futuro una volta che il campionato sarà finito. Di certo a Lavezzi non hanno fatto assolutamente piacere i messaggi dei numerosi tifosi partenopei che hanno accusato il giocatore di “tradimento” quando poi Lavezzi sembra non aver deciso ancora. Anche l’agente del calciatore dunque lancia un monito ai tifosi affinchè stiano comunque vicini al calciatore al prescindere da quello che sarà il suo futuro: “Lui sta bene al Napoli, però non è denigrandolo così che lo si trattiene“. La telenovela va avanti.

Commenti