La solita Liga piena di goals

Barcellona e Atletico Madrid salgono aspettando il Real. Il Malaga crolla in casa.Otto reti in Real Saragozza-Deportivo La Coruna.

di Antonio Pio Cristino 11 novembre 2012 22:31

Barcellona e Atletico Madrid continuano a viaggiare nella classifica di Liga, in attesa di sapere cosa farà il Real Madrid nel posticipo di tarda serata contro il pericoloso Levante. Il massimo torneo spagnolo nel frattempo segna una nuova giornata ricca di goals, trentacinque in nove gare.

BARCELLONA E ATLETICO MADRID OK – Il Barcellona non batte ciglio e rifila un poker di reti al malcapitato Mallorca, chiudendo la gara già nel primo tempo con il tris delle meraviglie firmato da Xavi, Messi e Tello. I blaugrana rischiano tuttavia di complicarsi la vita ad inizio ripresa, puniti dall’uno-due degli isolani con Pereira e Victor, su rigore. Ancora una volta la pulce argentina sigla l’ennesima doppietta della sua stagione e il quindicesimo goal in campionato, quello del definitivo 2-4 che manda definitivamente a tappeto la squadra di Caparros.

A Barcellona risponde Madrid sponda Atletico contro il Getafe. Non segna il solito Falcao, ormai a secco da due giornate di Liga, ma ci pensano Adrian e Arda Turan a far dimenticare i recenti KO contro il Coimbra, in Europa League, e il Valencia nel turno precedente di campionato. I Colchoneros confermano così il secondo posto in campionato dopo undici giornate, un risultato insperato ad inizio stagione per la squadra del ‘Cholo’ Simeone.

ADDIO MALAGA – Il Malaga chiude definitivamente a qualsiasi velleità di successo nella Liga, subendo il secondo stop consecutivo ancora una volta in casa contro un avversario non irresistibile. La settimana scorsa fu il Vallecano ad espugnare ‘La Rosaleda’ per 1-2. Sabato è stato invece il Real Sociedad a violare il terreno andaluso con lo stesso risultato grazie a Vela e Prieto (Saviolaper i biancoblu).

Il Malaga non muove dunque la sua classifica così come il Real Betis Siviglia, ora al quarto posto della graduatoria, che è stato sconfitto inaspettatamente dal Granada nell’anticipo del venerdì. Torje e Rico avevano vanificato il momentaneo pareggio di Rubén Castro.

SI RIALZA L’OSASUNA – Il fanalino di coda Osasuna Pamplona si ridesta con un sontuoso 0-3 nello scontro diretto contro l’Espanyol Barcellona. I navarri erano a secco di vittorie dallo scorso 29 settembre prima della sveglia suonata da Cejudo, Sola e Omwu. I ‘Rossi’ si riavvicinano in classifica proprio all’Espanyol e al Deportivo La Coruna, battuto a Saragozza nella gara più bella dell’undicesima giornata. Il Real Saragozza infatti lascia campo e goals agli ospiti nei primi fallimentari ventisei minuti di gara, e il La Coruna ringrazia con l’uno due firmato da Gama e Riki. Quindi Apono su rigore già nella prima frazione ma soprattutto i quattro goals siglati in ventuno minuti nella ripresa, tra il 61′ e l’82’ a firma di Montanes, GonzàlezPostiga (doppietta) completano rimonta e goleada per i padroni di casa. Bodipo infine blocca il risultato sul 5-3 finale in pieno recupero.

Dalle zone basse della classifica si ridesta definitivamente il Vallecano, giunto al secondo successo consecutivo dopo il clamoroso 0-5 casalingo subito in casa dal Barcellona lo scorso 27 ottobre. La terza squadra di Madrid va prima sotto due volte contro il Celta al ‘Vallecas’ (doppietta di Iago Aspas), quindi si riscatta nella ripresa con Leo, Tito e Piti su rigore.

LE GARE DOMENICALI – Nelle altre due gare domenicali dell’undicesima giornata di Liga, il Valencia rallenta la sua rincorsa alle posizioni di vertice del campionato spagnolo pareggiando sul campo del Valladolid. Al francese Cyssokho rispondono i padroni di casa con Perez dal dischetto. La giornata di campionato è favorevole anche all’Athletic Bilbao che batte il Siviglia 2-1. I baschi piazzano l’allungo vincente nel primo tempo con De Marcos e Susaeta. Gli ospiti vanno invece a segno con Negredo grazie ad un penalty. Per l’attaccante andaluso si è trattato del settimo centro stagionale in campionato.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti