Juventus: per Villas Boas c’è da battere la concorrenza del Chelsea

di David Spagnoletto 11 Maggio 2011 9:51
Spread the love

La Juventus vuole Villas Boas, l’allenatore del Porto, vincitore del campionato e finalista dell’Europa League. Portare a Torino quello che è già stato ribattezzato lo Special Two non sarà facile. Non sarà facile perché il tecnico portoghese ha una clausola rescissoria di 15 milioni.

Se è vero che ormai i contratti contano fino a un certo punto, quello che deve preoccupare di più in casa bianconera è la concorrenza del Chelsea di Roman Abramovich, che potrebbe ripetere l’operazione che nell’estate del 2004 portò lo Special One, José Mourinho, sulla panchina dei Blues.

Beppe Marotta e Fabio Paratici, rispettivamente direttore generale e direttore sportivo della Vecchia Signora, stanno facendo di tutto per convincere Villas Boas ad accettare la proposta bianconera. Secondo fonti di Corso Galileo Ferraris, la sede della Juve, la possibilità che la trattativa vada a buon fine si aggira sul 25%.

Quello che è certo è che la società degli Agnelli dovrà fare in fretta sia per Boas che per un altro allenatore, perché non correre il rischio di ripete le ultime deludenti stagioni.

Commenti