Inter, società non paga i debiti e creditori chiedono il pignoramento di un calciatore

di Simona Vitale 30 Agosto 2011 18:58
Spread the love

La Cemi, una nota azienda produttrice di piscine e vasche idromassaggio, è pronta a chiedere il pignoramento di un calciatore dell’Inter, se la società nerazzurra di Massimo Moratti, non si decide a pagare il conto di ben 85mila euro, che sono occorsi per fornire il centro sportivo di Appiano Gentile di vasche benessere.

I legali dell’azienda veneziana di Eraclea hanno spiegato infatti che “potrebbero pignorare i conti dell’Inter o di uno dei suoi giocatori”.

L’Inter ha  firmato un contratto con la società veneziana, impegnandosi  a pagare le vasche idromassaggio con messaggi pubblicitari e con un rimborso delle spese pari a 85mila euro, ma questi soldi non sono mai giunti alla Cemie così la società ha ottenuto un decreto ingiuntivo, provvisoriamente esecutivo,  dal Tribunale nei confronti dei nerazzurri.

Così, la proposta, sebbene strana, di pignorare un giocatore,  è tuttosommato lecita, visto che degli 85mila euro non c’è ancora alcuna traccia.

Commenti