Eden Hazard: il gioiellino conteso dalle grandi

Il ventenne belga ha conquistato l'ammirazione dei più grandi club europei e dei loro allenatori. In pole position ci sono Inter e Real Madrid ma il calciatore è seguito da diverse altre big d'Europa.

di Ernesto Vanacore 30 novembre 2011 14:15

Eden Hazard (classe ’91) è un centrocampista belga in forza al Lille e punto fermo della sua nazionale. Questo non basta però per descrivere le doti di questo calciatore: ama giocare dietro le punte, e lo fa a meraviglia servendosi della sua grande velocità e di doti tecniche sopraffine. Importante è anche la sua attitudine ad inserirsi verso l’area avversaria e il suo spettacolare modo di calciare da fuori.

Il suo è l’identikit di un calciatore completo, giovane e molto promettente per qualsiasi club al mondo. Lo dicono anche i premi individuali vinti a soli vent’anni: dal 2008 al 2010 vince il premio come miglior giovane della nazionale belga, e dal 2009 al 2011 vince il premio come miglior calciatore della Ligue 1, assegnatogli dal prestigioso quotidiano L’Equipe (che gestisce e organizza la premiazione del Pallone D’Oro).

Con la maglia del Lille fa il suo esordio in Europa League a 18 anni, e vince il suo primo e unico campionato francese nella stagione 2010/11.
Quest’anno è approdato per la prima volta in Champions League dove ha dimostrato di poter giocare a qualsiasi livello, rispondendo agli scettici che lo vedevano una promessa tale solo nel campionato francese.

Proprio nella massima competizione europea si è messo in gran luce, attirando su di se l’interesse dei maggiori club al mondo. Inizialmente lo aveva seguito il Barcellona, che ha preferito poi puntare su Fabregas e Sanchez.
Successivamente è stato seguito dal PSG, dall’Arsenal e dal Chelsea ma il club francese ha sempre richiesto almeno 40 milioni per iniziare a trattare il suo cartellino.

Il Real Madrid e l’Inter si sono recentemente avvicinate al calciatore: il club spagnolo è disposto a pagare la cifra richiesta ma deve prima sfoltire la rosa. L’Inter dovrà invece andare avanti in campionato e Champions per permettere a Moratti di spendere una cifra simile per un calciatore.
I due club restano comunque in pole position per l’acquisto di Hazard, proprio in funzione del suo apprezzamento per i Blancos e per i nerazzurri, che probabilmente avverrà solo a giugno del 2012.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti