Grane in casa Barça: Piqué e Guardiola ai ferri corti

di Ivano Sorrentino 16 Febbraio 2012 22:50

Il Barcellona esprime il calcio più bello d‘Europa e la sua continua cavalcata di trionfi sembra, almeno in Europa, non avere ancora fine. Tutto lascerebbe intendere che anche nello spogliatoio dei blaugrana l’ambiente sia dei migliori, in quanto si sa che per vincere c’è bisogno anche di rapporti umani ottimali. Da qualche tempo, però, sembra sempre più prendere piede l’ipotesi di una difficile convivenza istauratasi tra il tecnico Pep Guardiola e il difensore centrale Gerard Piqué. Entrambi, infatti, giocano un ruolo di primo piano all’interno del club essendone l’allenatore e il perno del reparto difensivo, oltre che uno dei difensori più forti al mondo.

I rapporti però non sono idilliaci e alla base delle tensioni ci sarebbe il tenore di vita poco sano condotto proprio dal difensore campione del mondo. Piqué, infatti, essendo fidanzato con la famosa cantante Shakira, viene spesso immortalato in attività poco salutari o potenzialmente pericolose per il suo fisico. Il difensore, infatti, prima della partita che il Barcellona ha perso per 3-2 a Pamplona contro l’Osasuna, era stato fotografato mentre si divertiva a correre con dei go-kart. Questo atteggiamento, secondo il tecnico Guardiola, ha influito sul suo rendimento, in quanto Pique è stato uno dei peggiori in campo del match, contribuendo negativamente in tutte e tre le reti subite dal Barça.

Proprio per questo, Guardiola ha deciso di mandare il difensore addirittura in tribuna nel match di Champions che il Barcellona ha vinto contro il Bayern Leverkusen. La tribuna non ha influito positivamente sul morale di Piqué, anzi ha contribuito a rendere ancora più aspra la situazione. Ora la società sta cercando di ricucire il rapporto burrascoso tra due elementi che sono entrambi fondamentali per la squadra ma anche per l’intera società catalana, anche se c’è anche chi ipotizza che l’allenatore possa avere già le valigie pronte e cambiando squadra in vista della prossima stagione.

Commenti