Europa League, la Lazio spreca troppo: 1-1 con lo Zurigo

Lazio bella ma sciupona a Zurigo che non riesce ad andare oltre l'1-1. La qualificazione è possibile ma d'ora in poi bisogna vincere.

di Simona Vitale 21 ottobre 2011 9:35

Secondo pareggio per la Lazio che in casa dello Zurigo, non riesce ad andare oltre l’1-1 nella terza partita di Europa League del girone D.

I biancocelesti di Reja sbloccano la partita al 22′ con Sculli: l’ex genoano è velocissimo a calciare il pallone e colpisce la rete difesa da Guatelli. La gioia dura pochi secondi, circa una sessantina, perchè  Nicki colpisce la rete laziale sotto l’incrocio dei pali. Nulla da fare per Marchetti. La ripresa offre un bello spettacolo, con emozioni e vari capovolgimenti di fronte, ma il risultato non cambia.

Senza Klose la Lazio è sciupona ma si scopre, nonostante il dominio quasi incontrastato nel secondo tempo, grazie anche all’inserimento di Rocchi al posto di Cana, non troppo inicisiva. Una mezza dozzina di palle da gol,  infatti, verso la porta di Guatelli, si risolvono con un nulla di fatto. La qualificazione è ancora a portata di mano, soprattutto grazie alla vittoria 2-0 dello Sporting Lisbona contro il Vaslui, ma d’ora in poi bisogna vincere.

Tra i migliori in campo da segnalare Matuzalem e Dias, malissimo Cana, che ancora una volta perde la possibilità di farsi spazio tra i titolari di Reja. Bene invece tutta la rosa svizzera, che si è fatta onore nel difendersi dalle pressioni laziali, soprattutto nel secondo tempo. Uno su tutti il portiere Guatelli, che si è sempre mostrato all’altezza della situazione. Unico suo neo un fallo su Rocchi al 50′: il portiere manca completamente il pallone e colpisce l’attaccante biancoceleste. L’arbitro va a sincerarsi delle condizioni del giocatore laziale ma non interviene.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti