Ecco come il Milan può arrivare a Kakà

Il destino del brasiliano è legato ad un altro grande giocatore, corteggiato dal Real Madrid.

di Alessandro Mannocchi 30 luglio 2012 15:32

Oramai è più di un’ipotesi. Stiamo parlando del possibile ritorno al Milan di Ricardo Kakà. La trattativa, secondo fonti attendibili, coinvolgerà 3 club.

I rossoneri sono giunti ieri a Philadelphia per disputare una tournèe. E guarda caso negli Stati Uniti sono arrivati pure Real Madrid e Tottenham. La squadra spagnola è proprietaria del cartellino di Kakà, quindi direttamente coinvolta, ma nell’affare cosa c’entra il Tottenham? La compagine inglese ha tra le proprie fila un certo Luka Modric, obiettivo di mercato del Real Madrid appunto. Mourinho, vuole rafforzare ancora di più la sua creatura e avrebbe individato nel croato l’uomo giusto per il definitivo salto di qualità. In Croazia, danno già per concluso l’affare per una cifra che si aggira attorno ai 45 milioni di euro. Non a caso, giungono conferme in tal senso anche da Zoran Mamic, ds della Dinamo Zagabria ed ex club di Modirc. Alla formazione croata infatti, andrebbero 3 dei 45 milioni pattuiti per concludere la trattativa.

A questo punto, è inevitabile pensare che il Milan faccia il tifo per Modric al Real Madrid. Diversi sono gli aspetti da valutare per un possibile ritorno in rossonero del brasiliano. Il primo riguarda fare accettare all’ex Pallone d’Oro di ridursi l’ingaggio. Infatti Kakà al momento, accettando il Milan, dovrebbe dimezzarsi l’ingaggio di 10 milioni e portarlo a 5. Il secondo aspetto fa riferimento alla cessione in prestito del giocatore da parte del Real Madrid. Le merengues non farebbero un grande affare, visto e considerato che solo 3 anni fa pagarono il giocatore 65 milioni di euro. Ma comunque, risparmierebbero su uno stipendio altrimenti altissimo da pagare. L’aspetto che depone molto a favore dell’operazione Kakà-Milan è Josè Mourinho, che non ha mai considerato il trequartista carioca indispensabile per il suo schema di gioco.

La svolta è attesa tra il 7 e l’8 agosto, quando Milan e Real si sfideranno a New York e Galliani avrà di che chiacchierare con Florentino Perez.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti