Delio Rossi: “Voglio dare un’anima alla Fiorentina”. Mihajlovic: “Chiedo scusa”

Delio Rossi si è presentato oggi ai tifosi della Fiorentina promettendo entusiasmo e professionalità ai tifosi viola. Sinisa Mihajlovic, molto provato, chiede invece scusa assumendosi le proprie responsabilità ma dichiarando che avrebbe voluto continuare a combattere con la squadra.

di Simona Vitale 8 novembre 2011 20:31

Delio Rossi si presenta alla città di Firenze come il nuovo allenatore della squadra viola. Rossi, accolto da un migliaio di tifosi allo stadio Arechi ha dichiarato: “Il mio primo pensiero va alla dirigenza della Fiorentina, che mi da’ questa possibilita’ di lavorare in una grande piazza come questa. Il secondo pensiero va a Mihajlovic: posso dirgli che solo chi non cade non sa come rialzarsi. Ora mi dedicherò anima e corpo a questa sfida affascinante; spero di essere all’altezza. Accetto con grande entusiasmo“.

Rossi ha anche chiesto una mano ai tifosi viola, che davvero lo hanno accolto con applausi e tanto entusiasmo: “Datemi una mano. Non posso fare promesse se non sulla mia professionalita’, ma daro’ tutto per portare in alto questi colori. Lavorero’ perche’ la squadra si immedesimi nella sua gente e la gente si immedesimi nella squadra. Voglio giocatori che vivono per la squadra e per il proprio lavoro e non per me”.

Il giorno dopo l’esonero, parla anche Sinisa Mihajilovic. E se Delio Rossi appare davvero entusiasta del suo nuovo incarico e del calore mostrato dal popolo viola, il serbo Sinisa appare davvero molto provato da quanto accaduto nelle scorse ore. Tuttavia Mihajlovic appare perfettamente in grado di assumersi le proprie responsabilità, dichiarando innanzitutto che avrebbe voluto continuare a combattere.

“Sono dispiaciuto e so che devo chiedere scusa a tutti, alla società e ai tifosi. Dico a tutti che quello che avevo l’ho messo sul campo. Non è bastato. Scusate, mi dispiace tremendamente. Ora cosa faccio? La prima cosa sarà analizzare i miei errori, perché certamente ne avrò commessi” queste le mogie parole dell’ex tecnico viola.

All’orizzonte di Mihajlovic, però si profila una nuova avventura: voci circolanti negli ambienti calcistici, lo vorrebbero come nuovo tecnico della nazionale serba, pronta a ripartire per un nuovo ciclo, dopo l’eliminazione dalle qualificazioni agli Europei 2012. 

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti