Coppa del Re, la rimonta del Real Madrid non basta: il Barcellona vola in semifinale

di Simona Vitale 26 Gennaio 2012 0:33

Era attesissimo l’ennesimo “Clasico” della stagione tra Barcellona e Real Madrid, valido per il ritorno dei quarti di finale di Coppa del Re. I blancos di Mourinho avevano da recuperare la sconfitta subìta al Bernabeu mercoledì scorso per 1-2 e tentare una rimonta, in modo da conquistare l’accesso alle semifinali di Coppa. Ebbene la rimonta c’è stata. Dal 2-0 dei blaugrana con il quale si è chiuso il primo tempo, al 2-2 finale che però non è bastato agli uomini di Mourinho, data la sconfitta dell’andata. Il Real dunque, forte dei suoi 5 punti di vantaggio sul Barcellona nella Liga, non riesce però a sopravvivere all’ennesimo Clasico e deve abbandonare il sogno di difendere la Coppa del Re, conquistata lo scorso anno proprio a spese degli uomini di Guardiola.

Barcellona in vantaggio alla fine del primo tempo. Azione di Messi, errore di Arbeloa e ne approfitta Pedro, che infila con un tiro perfetto Casillas, al 43′. Il Camp Nou esplode di gioia, con Guardiola che affonda nuovamente Mourinho e indovina il cambio, sostituendo proprio con Pedro l’infortunato Iniesta. Passano giusto un paio di minuti e i blaugrana raddoppio con un bel gol di Dani Alves. Si va negli spogliatoi sul 2-0 per il Barcellona, sebbene il Real abbia attaccato per gran parte della prima frazione di gioco colpendo anche una traversa con Ozil.

La ripresa vede il Barcellona divertire con il suo solito gioco, ma al 67′ Cristiano Ronaldo accorcia le distanze. Servono ora due gol ai blancos per qualificarsi, senza subirne altri. E al 71° il Real pareggia nel momento migliore del Barcellona. Il gol del 2-2 è del nuovo entrato Benzema. La partita ora è aperta a qualunque esito. Il Real ci crede ancora,  mentre il Barcellona si chiude in difesa per poi provare a colpire in contropiede. Una vera e propria rarità Pinto si salva su una bellissima incursione centrale di Benzema, mentre Messi in contropiede non trova la rete della sicurezza. Gli animi si surriscaldano nei minuti finali con Sergio Ramos espulso per doppia ammonizione, mentre l’arbitro è costretto a distribuire cartellini gialli a iosa. La partita finisce e il Real, seppure a testa altissima, abbandona la Coppa del Re.

Commenti