Conte si prepara per la Lazio e vieta la parola “scudetto”

Il tecnico della Juventus preferisce non pronunciare neanche la parola "scudetto" e intanto prepara la sua squadra per la delicata sfida contro la Lazio di Reja.

di Ivano Sorrentino 25 novembre 2011 17:21

Antonio Conte ha raggiunto i microfoni nella sala stampa per l’abituale conferenza della vigilia. La Juventus infatti sarà di scena all’Olimpico di Roma contro la Lazio, una squadra che sta giocando un bellissimo campionato mettendo in difficoltà tutte le avversarie. Il tecnico juventino però conosce bene il valore dei biancocelesti ed invita tutto l’ambiente a non farsi prendere da facili entusiasmi. La Juve è infatti prima ma il campionato è soltanto alle battute iniziali e tantissime sono ancora le insidie che il club bianconero dovrà superare se vuole conservare il primo posto, a partire dalla sfida contro i laziali.

Conte dunque preferisce non pronunciare neanche la parola “scudetto”, un termine che è sempre molto attuale nell’ambiente bianconero. I tifosi però sognano e confidano nel tecnico per portare a casa un titolo che rilancerebbe la squadra dopo l’oscura parentesi di calciopoli. Il tecnico però ha spostato il discorso sulla partita esprimendosi innanzitutto sulle condizioni di Andrea Pirlo. Il centrocampista infatti potrebbe non essere del match e a questo proposito Conte ha detto: “C’è un allenamento ancora da fare e valuteremo in maniera serena tutta la situazione, sapendo che il campionato non finisce a Roma con la Lazio e contro il Napoli al San Paolo. Nell’immediato resterebbe lo stesso concetto di gioco. Poi in caso di assenze prolungate possiamo pensare a qualcosa di diverso. Ora giochiamo così e continuiamo così”.

Inoltre l’allenatore ha risposto a qualche giornalista che gli chiedeva di parlare dell’impegno di martedì sul campo del Napoli. Conte infatti sostiene che la sua squadra debba concentrarsi su un impegno alla volta, evitando così cali di concentrazione. Ecco il pensiero del tecnico:  ““Ci siamo portati avanti con i lavoro e questo potrà servire nei momenti difficili che arriveranno. Alla vigilia la critica sottolineava le incognite di questa nuova Juve eppure stiamo facendo bene. Ora c’è la Lazio e vediamo quello che esce. Sicuramente ce la giocheremo tentando di fare la partita. Affrontiamo una squadra attrezzata che ha le possibilità per fare un campionato importante”. 

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti