Aereo della Nazionale colpito da un fulmine

Grande spavento per gli azzurri di Cesare Prandelli durante l'atterraggio all'aeroporto di Ginevra.

di Antonio Ferraro 20 marzo 2013 22:21

Atterraggio da brividi quello della Nazionale italiana a Ginevra, dove domani sera la squadra di Cesare Prandelli affronterà in amichevole il Brasile (ore 20:30, diretta tv su Rai 1).

Il charter Alitalia con a bordo gli azzurri, proveniente da Firenze, è arrivato all’aeroporto della città svizzera nel tardo pomeriggio, intorno alle 18.30. In fase di discesa verso la pista, però, il velivolo è stato colpito da un fulmine.

La luce abbagliante e il boato provocati dalla saetta hanno spaventato i passeggeri, che, tuttavia, sono stati prontamente tranquillizzati dall’equipaggio riguardo alla stabilità dell’aereo. “È stato un fulmine ma la situazione è stata sempre sotto controllo”, ha spiegato il comandante Roberto Andolfato.

Una volta sceso dall’aereo, il ct Cesare Prandelli ha voluto raccontare ai cronisti presenti le sue sensazioni sull’increscioso episodio: “Certo non è stato piacevole e sfido chiunque a dire ‘io non ho avuto paura’. Se mi era già capitato? Sì, ma mai così forte”.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti