Turchia, tifosi lanciano oggetti su Ebouè per motivi razziali. Il video

Il giocatore del Galatasaray, Emmanuel Ebouè, ex stella dell'Arsenal, durante l'ultima partita della sua squadra contro il Besiktas, è stato bersagliato dai tifosi avversari, che lo hanno ripetutamente colpito con vari oggetti, probabilmente per motivi razziali

di Simona Vitale 21 novembre 2011 15:38

L’ex stella dell’Arsenal, Emmanuel Ebouè, attualmente giocatore del Galatasaray, durante lo scontro con il Besiktas nello scorso fine settimana, è stato letteralmente bersagliato dai tifosi della squadra avversaria, che hanno preso a colpirlo con ogni oggetto a disposizione.

Il centrocampista della Costa D’Avorio è stato colpito ripetutamente da bottiglie d’acqua, accendini, ogni qual volta si avvicinava alla panchina, mentre le due squadre erano sullo 0-0. Il video che riprende la scena, che vede il giocatore a terra o mettersi le mani al capo per proteggersi, sta circolando in queste ore su Twitter e Youtube, e c’è già chi ipotizza che dietro il gesto dei tifosi, si possano celare dei motivi razziali.

Purtroppo nel mondo del calcio in Turchia una siffatta reazione da parte dei tifosi non è così inusuale, a prescindere dall’origine etnica dei calciatori. Sebbene Ebouè, più volte abbia chiesto alla federazione calcistica turca una certa protezione, non c’è stata alcuna risposta e comportamenti del genere sono ancora all’ordine del giorno nel campionato turco.

Di seguito il video, che mostra Eboe ripetutamente colpito dai tifosi del Besiktas:

Turchia, tifosi lanciano oggetti su Ebouè per motivi razziali. Il video

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti