Totti spopola in Brasile, ma non è il capitano della Roma

Nel fine settima in cui il numero dieci ha trascinato la Roma, un suo omonimo ha battuto un record.

di David Spagnoletto 11 dicembre 2012 10:08

Un nome, un destino. C’è un Totti che spopola in Italia e nel calcio e un Totti che spopola in Brasile e nell’automobilismo. Nel week end in cui il capitano della Roma ha trascinato i suoi contro la Fiorentina, segnando due gol e facendo un assist, un suo omonimo, Leandro, ha vinto la sesta gara dell’anno di Formula Truck (una formula motoristica brasiliana che si corre con trattori stradali modificati ed è composta da 24 partecipanti, dislocati in 14 squadre) a Piquet di Brasilia, stabilendo il nuovo record della categoria.

I due non si conosco, ma in comune hanno la passione per la disciplina sportiva che praticano e la capacità di far gioire i propri tifosi. Uno incanta con i piedi, l’altro con le mani, a dimostrazione che divinità dello sport hanno distribuito equamente le qualità all’interno della famiglia Totti.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti