Milan, Berlusconi torna in pista: “Ho fiducia in Allegri”

Il presidente parla dell'attualità rossonera: "Non vendo il club. I cinesi? Solo come sponsor. Pato incedibile, Balotelli mi piace".

di Antonio Ferraro 17 novembre 2012 12:21

Silvio Berlusconi torna in pista come ai vecchi tempi. In un momento di grande difficoltà per il suo Milan, il ‘Cavaliere’ ha deciso di prendere in mano le redini della squadra. E, così, il patron rossonero ieri mattina si è presentato a sorpresa a Milanello per assistere all’allenamento di El Shaarawy e compagni.

Berlusconi ha passato in rassegna la squadra, spronando i calciatori a serrare le fila per rimettere il Milan in carreggiata. Il presidente ha riservato un saluto speciale a El Shaarawy, che gli aveva dedicato il gol in nazionale. E proprio al ‘Faraone’ (come a Mexes e Boateng), il ‘Cavaliere’ ha suggerito di togliere la cresta e optare per un taglio di capelli più sobrio.

Dopo la seduta, il presidente ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti, fotografando a 360 gradi la situazione attuale dei rossoneri. Il patron ha iniziato facendo un appello ai tifosi: “Nei momenti difficili si vedono i veri tifosi. Mi aspetto il loro supporto in una situazione così complicata”.

Poi si passa al capitolo Allegri: “Abbiamo fiducia in lui. È stato un periodo sfortunato ma non dimentichiamo cosa ha vinto con il Milan“. Confermata la fiducia al tecnico livornese, dunque, anche se Berlusconi di riserva di “parlare con lui per trovare un riposizionamento sul campo. Mai più la difesa a tre: abbiamo vinto uno scudetto quando l’abbiamo eliminata nelle ultime giornate”.

Il presidente ha parlato anche di calciomercato, tornando alle cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva: “Con le loro cessioni abbiamo risparmiato 160 milioni. In questo periodo di crisi nessuno avrebbe rifiutato una proposta del genere. Poi Berlusconi torna all’attualità: “Pato? È un grande campione, ha avuto tanti infortuni ma ora si deve rilanciare. Non lo cediamo. Balotelli? Mi piace molto”.

Infine, sulla società, il presidente rossonero ha dichiarato: “I cinesi potrebbero entrare come sponsor. Non ha senso vendere la società in questo momento. Prima dobbiamo tornare al top, dopo eventualmente potremmo prendere in considerazione l’ipotesi”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti