L’Uefa scende in campo contro la Croazia

La Uefa ha deciso di prendere provvedimenti contro i supporters croati a causa di reiterati e continui episodi di razzismo.

di Ivano Sorrentino 16 giugno 2012 18:18

Che la Croazia non abbia la tifoseria più corretta dell’europeo l’abbiamo notato nella gara di qualche giorno fa, ma a tutto c’è un limite. Sembra davvero inammissibile infatti che una partita di una competizione europea, trasmessa in tutto il mondo, debba subire delle fastidiose interruzioni a causa del lancio di alcuni fumogeni in campo, scene che si vedono ormai raramente anche sui campi dilettantistici.

La Uefa finalmente ha preso la decisione di agire contro questi pseudo tifosi aprendo un’inchiesta a causa dei numerosi cori razzisti che caratterizzano il “tifo” di queste persone dal basso quoziente intellettivo.

Anche contro la nostra nazionale infatti i croati, oltre che fischiare il nostro inno, hanno preso di mira continuamente Balotelli con cori razzisti arrivando a lanciargli addirittura una banana in segno di scherno.

L’Uefa ora si metterà a lavoro e per i croati potrebbero arrivare delle penalizzazioni da scontare in futuro, a prescindere da questo speriamo che martedì prossimo al Croazia e i suoi razzisti tifosi prendano la strada di casa.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti