L’Italia under 21 cerca la qualificazione

L'Italia affronta la Svezia all'Adriatico di Pescara. L'obiettivo è la qualificazione a Israele 2013 come per la Germania e l'Inghilterra. Ok Spagna e Olanda.

di Antonio Pio Cristino 12 Ottobre 2012 15:17

La Nazionale under 21 di Devis Mangia deve superare un ultimo ostacolo prima di poter accedere nuovamente ad una fase finale dei campionati europei di categoria. Questa sera infatti allo stadio Adriatico di Pescara, l’Italia under 21 sarà impegnata contro i pari età della Svezia nella gara di andata dei play off promozione agli Europei under 21 da disputarsi in Israele la prossima estate.

Contro la formazione scandinava allenata da Hakan Ericson, gli azzurrini partono con i galloni della favorita dopo aver dominato il proprio girone di qualificazione. Nelle otto gare disputate contro Turchia, Eire, Ungheria e Liechtenstein, l’Italia ha ottenuto sei affermazioni, un pareggio ed una sconfitta peraltro ininfluente nell’ultimo match disputato contro l’Irlanda a qualificazione già ottenuta. Gli azzurri hanno dunque vinto il gruppo 7, collezionando anche ventisette reti siglate (miglior rendimento tra i gruppi a cinque squadre insieme a quello della Spagna nel girone 5).

La Svezia under 21 invece ha vinto il gruppo 2 mettendo in fila la Slovenia, l’Ucraina, la Finlandia, la Lituania ed infine Malta. I gialloblu hanno trionfato sette volte nel girone, pareggiato una sola partita e perso le rimanenti due  contro Ucraina e Slovenia. Proprio il pesante 6-0 subito dagli ucraini lascia presupporre una tenuta difensiva non proprio ermetica dell’undici scandinavo, che avrà comunque dalla sua la proverbiale superiore prestanza fisica.

BENE SPAGNA E OLANDA – Spagna e Olanda sono già con un piede in Medio Oriente dopo aver vinto i rispettivi match di andata dei loro play off. Le Furie Rosse hanno esondato contro il malcapitato undici della Danimarca andando in rete per cinque volte a zero. Tra i campioni in carica ha brillato la stella, Rodrigo Moreno Machado, attaccante del Benfica, autore di un poker prima del definitivo 5-0 realizzato su rigore da Isco.

Nell’altra gara di qualificazione già disputata, l’Olanda ha espugnato il campo slovacco di Senec grazie ad una doppietta di Marco Van Ginkel. Il centrocampista del Vitesse è andato a segno nella seconda frazione di gioco facendo pendere la bilancia dell’incontro e della qualificazione decisamente a favore degli ‘orange’.

GLI ALTRI MATCH – Fari puntati nella serata di venerdì su almeno due incontri clou di questo lotto qualificazione ai prossimi Europei under 21. In Inghilterra infatti i bianchi di Sua Maestà affronteranno la sempre pericolosa Serbia, guidati da Jankovic che proverà a fare il classico sgambetto alla compagine di Stuart Pearce, dominatrice del gruppo 8 di qualificazione (sette vittorie ed una sola sconfitta), e vincitrice dei due precedenti spareggi play off.

La Germania invece dovrà guardarsi dall’ostacolo Svizzera. I teutonici hanno superato in scioltezza l’ostacolo rappresentato dal gruppo 1 di qualificazione, vincendo nove incontri su dieci e segnando trentanove volte con nove goals al passivo, ma anche la Svizzera, pur giungendo seconda nel proprio gruppo, ha lanciato ottimi segnali. I rossocrociati infatti hanno imposto il pareggio in uno dei due incontri disputati contro la capolista Spagna e hanno superato un ostico rivale come la Croazia nella lotta per il secondo posto del girone 5.

Gli altri incontri previsti dalla serata sono Repubblica Ceca contro Russia, e la Francia di Mombaerts impegnata contro il modesto ostacolo rappresentato dalla Norvegia.

Commenti