Le pagelle nerazzurre di Juventus-Inter: Lautaro Martinez irriconoscibile

Una pessima prestazione degli attaccanti nerazzurri condanna Conte alla seconda sconfitta contro i bianconeri

di Maria Barison 8 Marzo 2020 22:28

Una partita estremamente equilibrata per poco più di un tempo, poi Juventus-Inter vive la svolta decisiva con il gol di Ramsey e i nerazzurri scompaiono letteralmente dal campo. Si potrebbe sintetizzare in questo modo la partita giocata in un clima surreale allo Stadium, coi ragazzi di Conte che con ogni probabilità dicono definitivamente addio alle proprie velleità di Scudetto dopo aver incassato una sconfitta pesante sotto diversi punti di vista.

Le pagelle di Juventus-Inter tra i nerazzurri

Per circa 55 minuti la prova degli ospiti non è nemmeno malvagia. Anzi, l’Inter si è fatta preferire nella seconda metà del primo tempo, ma è inspiegabile come puntualmente questa squadra non si ritrovi in situazioni di svantaggio. Fatta eccezione per il derby di ritorno, infatti, non si ha memoria di un trend negativo ribaltato per questa squadra. E così Juventus-Inter sarà ricordata come la sfida che ha estromesso Conte dalla lotta per il titolo. Ecco le pagelle.

Handanovic 6,5: può fare poco sui gol subiti, mentre nel primo tempo in un paio di occasioni evita ai suoi guai peggiori;

Skrinar 5,5: mai a suo agio, ricorre spesso al fallo. Continua a mostrare i suoi limiti con questo sistema di gioco;

De Vrij 6,5: come sempre, il migliore del terzetto difensivo. Sfortunato sul primo gol, per il resto match ordinato;

Bastoni 5,5: appare incerto sin dai primi minuti, nonostante non gli si creino particolari grattacapi. Mai come allo Stadium, viene meno in personalità:

Candreva 6,5: un buon primo tempo, poi qualche errore di troppo. Il punto che è fa tutto bene e spesso sbaglia la cosa più importante per l’azione;

Barella 5: in confusione totale per tutta la partita. Fatica a trovare la posizione e non garantisce nemmeno la sua solita grinta;

Brozovic 6: prova a dare ordine alla squadra e nel primo tempo lo fa anche abbastanza bene. Scompare, come tutti, nella ripresa;

Vecino 5: l’impegno come sempre c’è, come i tanti errori tecnici che rovinano la sua prestazione;

Young 6: non soffre più di tanto Douglas Costa e prova ad accompagnare l’azione. Stasera gli è mancato il cross, ma la partita è stata buona;

Lukaku 4,5: mai realmente in partita. Costantemente anticipato ed incapace di far valere la propria stazza fisica;

Lautaro Martinez 4: è l’ombra di sé stesso da quella famosa espulsione contro il Cagliari. Fatica a ritrovarsi e pregiudica la stagione dell’Inter.

Tags: inter · juventus
Commenti