Cori razzisti contro Eto’o, si sfiora la rissa

di Gioia Bò 26 Maggio 2011 10:32
Spread the love

Il campionato si è concluso da qualche giorno, ma le dimostrazioni di imbecillità continuano anche al di fuori dello stadio. A farne le spese è Samuel Eto’o, insultato pesantemente da un gruppetto di tifosi del Milan.

L’episodio è avvenuto in un bar di Milano, dove un gruppo di ragazzi festeggiava il compleanno di un amico. Nel locale era presente anche l’attaccante camerunense accompagnato dai bodyguard e da alcuni amici. Ad un certo punto si è levato un coro da stadio:

Eto’o, Eto’o, Eto’o… ti hanno visto con le rose, con le rose nel metrò.

Diverse le versioni sul finale della storia. A sentire quella ufficiale, il calciatore sarebbe rimasto in disparte, evitando la reazione, mentre a detta di alcuni testimoni, il gruppetto di milanisti si sarebbe dileguato nel nulla in seguito alle minacce delle guardie del corpo.

Commenti

Cori razzisti contro Eto’o, si sfiora la rissa

di Gioia Bò 26 Maggio 2011 10:32
Spread the love

Il campionato si è concluso da qualche giorno, ma le dimostrazioni di imbecillità continuano anche al di fuori dello stadio. A farne le spese è Samuel Eto’o, insultato pesantemente da un gruppetto di tifosi del Milan.

L’episodio è avvenuto in un bar di Milano, dove un gruppo di ragazzi festeggiava il compleanno di un amico. Nel locale era presente anche l’attaccante camerunense accompagnato dai bodyguard e da alcuni amici. Ad un certo punto si è levato un coro da stadio:

Eto’o, Eto’o, Eto’o… ti hanno visto con le rose, con le rose nel metrò.

Diverse le versioni sul finale della storia. A sentire quella ufficiale, il calciatore sarebbe rimasto in disparte, evitando la reazione, mentre a detta di alcuni testimoni, il gruppetto di milanisti si sarebbe dileguato nel nulla in seguito alle minacce delle guardie del corpo.

Commenti