Cavani preoccupa Napoli: “Mi piacerebbe giocare in Spagna”

L'attaccante uruguaiano, intervistato da un giornale di Montevideo, confessa il suo amore per il calcio iberico e gela i tifosi del Napoli. ''Quando ci sara' la possibilita' di un trasferimento, lo sapro' prima di tutti: mi piacerebbe giocare in Spagna".

di Ivano Sorrentino 3 Dicembre 2011 19:42

Il Napoli che ha conquistato la Champions League può anche essere considerato a tutti gli effetti il Napoli di Edinson Cavani. L’attaccante uruguaiano ha infatti contribuito con le sue realizzazioni al salto di qualità della squadra partenopea, che in pochi anni è passata dall’inferno della serie C1 al paradiso del palcoscenico continentale. Cavani sta inoltre ripetendo l’incredibile stagione dello scorso anno anche in questa prima parte del torneo, mettendo a segno reti pesanti, non ultima quella contro l’Atalanta che ha permesso al Napoli di agguantare un pareggio proprio nei minuti di recupero.

Come spesso accade, però, i fuoriclasse del calibro di Cavani sono spesso al centro delle voci di calciomercato, soprattutto quando ci si avvicina alla sessione di mercato di gennaio. L’attaccante azzurro è infatti stato intervistato in questi giorni da un famoso quotidiano di Montevideo, capitale dell’Uruguay. I giornalisti sudamericani non hanno perso tempo a chiedere al campione notizie riguardanti il suo futuro calcistico e le sue preferenze in ottica di mercato. Cavani non si è fatto trovare alla sprovvista ed ha subito espresso la sua con questa dichiarazione: “Ora mi concentro sul Napoli. Quando ci sara’ la possibilita’ di un trasferimento, lo sapro’ prima di tutti: mi piacerebbe giocare in Spagna”. L’attaccante dunque lascia intendere una passione per il calcio iberico, un palcoscenico molto spettacolare e ambito da tanti calciatori.

Cavani però, nel prosieguo dell’intervista, tende a smentire dei prematuri rumors di mercato esclamando: “le voci di mercato le sento tutti i giorni, sono abituato. Da quando sono arrivato, si parla di un trasferimento. Ma io sono sicuro che quando arrivera’ il momento, e quando ci sara’ la possibilita’ concreta, lo sapro’ prima di chiunque altro. Adesso lascio che si parli, non mi curo delle voci: mi concentro su quello che devo fare nel Napoli” . Sembra dunque scongiurato un addio del campione, almeno a breve periodo, ma i tifosi del Napoli non possono dormire sogni tranquilli.

Commenti