Josè Angel saluta la Roma, altri alla finestra

Il terzino spagnolo della passata gestione fallimentare Luis Enrique va in prestito in Spagna: in uscita anche Heinze, Borriello e Rosi

di Leonardo Andreaus 4 Agosto 2012 17:40

Dopo settimane di trattative, Josè Angel lascia la Roma. Se al momento dell’arrivo del neotecnico giallorosso Zdenek Zeman, la rosa era già abbastanza folta, ora con i recenti acquisti di Destro, Piris e Balzaretti, la situazione è diventata complicata. Ed è per questo che in casa Roma, il direttore sportivo Walter Sabatini sta cercando di “fare pulizia” e cedere chi non serve. In questo clima rovente, il primo dei partenti è proprio Angel, che vola in prestito per un anno, nelle fila della società sportiva spagnola Real Sociedad. La cessione è a titolo temporaneo gratuito e valida fino al 5 luglio del 2013, con diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo. L’operazione non deve troppo sorprendere i tifosi, in quanto già da mesi la Spagna corteggiava il terzino: prima c’è stato un forte interessamento da parte del Benfica, che sembrava sul punto di chiudere e poi del Valencia. Ma come spesso accade nel calciomercato, alla fine a prevalere è stato il “terzo incomodo”, in questo caso il club basco. Inoltre Zeman, a differenza del suo predecessore, non stravedeva assolutamente per il laterale spagnolo, che era finito fuori dai piani del tecnico. In realtà, inizialmente sembrava potesse esserci uno spiraglio in rosa per il ragazzo, ma gli arrivi di Dodò prima e Balzaretti poi hanno fatto sì che l’iberico non risultasse utile nemmeno in panchina.

Fra gli illustri in partenza ci sono da segnalare sicuramente Gabriel Heinze e Marco Borriello. Il primo fino a poche settimane fa sembrava vicinissimo al Bologna, ma ora è affiancato all’Olympiacos; mentre il secondo è sempre più vicino al Genoa, dove farebbe un grande ritorno in stile figliol prodigo, dopo la passata stagione da 19 goal. L’affare in questione inoltre è favorito anche dal positivo esito che c’è stato nella trattativa con il Grifone per Mattia Destro. Il problema principale è però legato all’ingaggio troppo alto del bomber partenopeo: se deciderà di abbassarselo tornerà a calcare il prato dello stadio Marassi, altrimenti sarà dura. Occhio infine anche al terzino attualmente romanista Aleandro Rosi, molto vicino al Parma.

Commenti