Tragedia ad Arezzo, calciatore chiede di uscire e muore poco dopo

Il giocatore è deceduto ieri in seguito a un malore accusato durante una partita di Serie D.

di Antonio Ferraro 16 dicembre 2012 14:57

Tragedia ieri a Monterchi, in provincia di Arezzo, durante la gara del campionato Dilettanti tra la Uisp Asd Cisterna 2011 e il Sansepolcro.

A dieci minuti dalla fine della partita un calciatore romeno di 30 anni della Uisp Asd Cisterna è stato colto da un malore e si è accasciato sul terreno di gioco. Poi, però, si è rialzato e ha chiesto il cambio, rimanendo tranquillamente in panchina fino al termine del match.

Dopo essersi fatto la doccia senza problemi insieme ai suoi compagni, il giocatore è stato riaccompagnato in macchina a Lama San Giustino Umbro, città in cui risiedeva. Giunti a destinazione, gli amici che lo avevano riportato a casa si sono accorti che il 30enne aveva perso conoscenza e stava rantolando.

Così, lo hanno subito accompagnato all’ospedale di Città di Castello, dove, però, è morto poco dopo le 18:00. La prima diagnosi è arresto cardiaco, ma sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti