Leonardo.it
IsayBlog

Toni si rilancia: “Non sono qui per stare in panchina”

L'attaccante Luca Toni è pronto per riconquistare l'affetto dei tifosi della Fiorentina a suon di gol.

di Ivano Sorrentino 13 settembre 2012 17:37
Luca Toni

Spesso i ritorni di fiamma nel mondo del calcio non vanno a finire come ci si aspetta, ma Luca Toni spera che nel suo caso non sia così. Il bomber ex Bayern Monaco infatti è tornato a vestire la casacca della Fiorentina, una squadra con grandi ambizioni che ha operato sicuramente bene sul mercato. Alla rosa viola però mancava un vero e proprio attaccante, un giocatore capace di fare reparto da solo e si impensierire le retroguardie avversarie. Detto fatto: la scelta degli uomini di mercato viola è caduta su quello che è stato uno dei più forti attaccanti della squadra negli ultimi anni.

Il tempo però è passato da quando Toni conquistava a suon di gol i tifosi della viola, e in molti sono convinti che l’attaccante sia ormai in parabola discendente. A queste voci lo stesso giocatore risponde così: “Me la sento sempre di giocare. Spero di riuscire a far vacillare Montella, anche se non so ancora quanti minuti ho nelle gambe. Sarà il mister a decidere, comunque, io spero di scendere in campo, anche se l’importante è vincerePossiamo fare un buon calcio, qui c’è un bel progetto“.

In effetti l’attaccante ex Palermo e Juventus ha già debuttato con la nuova, si fa per dire, maglia in amichevole:”Penso di aver dimostrato di essere all’altezza di certi ritmi. Sono contento di essere tornato, non mi aspettavo questo calore dei tifosi e non vedo l’ora di scendere in campo per aiutare la squadra. Ora cercherò di prendere questi applausi quando le partite contano“. Le partite cominceranno a contare ben presto in quanto la Fiorentina vuole subito scrollarsi di dosso il KO rimediato a Napoli e riprendere a fare punti importanti in campionato, e se Toni riprende a segnare come un tempo allora i viola potranno diventare la vera sorpresa del torneo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: luca toni
Commenti