Serie B: il punto sul campionato alla decima giornata

Si preannuncia un'altra interessante giornata di campionato:è aperta la caccia al Toro.

di Ivano Sorrentino 19 ottobre 2011 17:47

Il campionato di serie B è , come spesso accaduto negli ultimi anni, molto interessante. Dopo le prime dieci giornate ,che hanno visto saltare le prime panchine (Baldini a Vicenza,Carboni a Varese, Aglietti ad Empoli e Pecchia a Gubbio), si delinea una prima vera fuga del Torino che, al momento, sembra avere una marcia in più rispetto alle altre pretendenti alla serie A. I granata di Ventura, infatti, con uno score di 8 vittorie su 10 incontri hanno staccato di sei punti le più dirette inseguitrici (Padova e Sassuolo) e sembrano lanciati verso quella serie A che negli ultimi anni hanno vanamente inseguito. Il lotto delle altre squadre aspiranti alla promozione è composto da Padova, Sassuolo Sampdoria, Reggina, Bari, Brescia e dal sorprendente Pescara di Zeman che, come da tradizione del tecnico boemo, si contraddistingue per gioco spumeggiante e tante reti. Quest’anno, più degli altri anni , il torneo sembra essere spaccato in due tronconi con Livorno,Varese ,Grosseto,Cittadella e Verona che cercano di mantenere il passo delle prime e le rimanenti squadre (Albinoleffe,Nocerina,Crotone,Juve Stabia, Empoli, Vicenza,Modena,Gubbio e Ascoli) che lotteranno fino alla fine per evitare la retrocessione in lega pro che ,dal punto di vista finanziario,rappresenta uno spettro, in materia di contributi federali,  per queste società. Il torneo è stato caratterizzato da  penalizzazioni inflitte ad alcune società (7 punti all’Ascoli per lo scandalo scommesse e inadempienze finanziarie,6 alla Juve Stabia per presunta combine risalente a 3 anni fa e attuali  inadempienze irpef e 1 punto al Crotone per mancati versamenti irpef) che hanno un pò stravolto la classifica vanificando in parte il bello esordio della matricola stabiese e il buon avvio della squadra marchigiana. Buone al momento anche le prestazioni delle altre neopromosse Verona e Nocerina,  mentre stenta il Gubbio. Ovviamente si aspetta l’esplosione di nobili decadute come Bari, Reggina,Padova,Livorno e soprattutto Sampdoria che nelle ultime gare ha stentato mettendo in bilico la panchina di Atzori.Un campionato , comunque , come al solito incertissimo e lunghissimo che si risolverà nelle ultime giornate.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti