Rimpianto Udinese, il Milan torna a vincere grazie a Maxi Lopez

di Gianni Monaco 11 febbraio 2012 20:16

Nessuna novità nelle formazioni di Udinese e Milan. Con Di Natale c’è Abdi. Per Maxi Lopez quarta panchina consecutiva. L’inizio del match è nettamente favorevole ai padroni di casa. I bianconeri sono più veloci e aggressivi. Il Milan è lento, impiacciato e privo di idee. Il gol dell’Udinese arriva, inevitabile, al minuto 18. Di Natale scambia con Fernandes e si presenta davanti ad Amelia, che batte con un sinistro sul primo palo. Già al 22′ potrebbe esserci il raddoppio, ma Isla non è di Natale e da posizione ottimale calcia tra le braccia del portiere rossonero. Reazione del Milan? Non se ne parla. Gli uomini di Allegri danno l’impressione di svolgere un allenamento. Robinho sbaglia qualsiasi pallone. El Shaarawy è impalpabile. Seedorf, nella migliore ipotesi, passeggia. Al 35′ Isla e Di Natale tagliano a fettine la difesa del Milan, ma stavolta il capocannoniere del campionato sbaglia la conclusione ravvicinata. Gli uomini di Allegri si ricordano che stanno disputando una partita di Serie A solo negli ultimi istanti della prima frazione. Al 44′ Mexes ci prova con un tiro da lontano: facile la parata di Handanovic. Nel recupero El Shaarawy approfitta di una mezza dormita di Danilo, ma a pochi passi dalla porta spara sopra la traversa.

Decisamente più determinato è il Milan che scende in campo nella ripresa. Al 50′ Nocerino potrebbe pareggiare, ma di testa, a quattro metri da Handovic, non centra la porta. Al 66′ dentro Maxi Lopez, fuori lo stesso Nocerino. È la mossa decisiva. Un minuto dopo l’argentino serve ottimamente Ambrosini, che dal limite dell’area calcia fuori. Al 74′ Udinese vicina al raddoppio, con Amelia bravo a opporsi al tiro angolatissimo di Domizzi. Al 76′ il portiere rossonero dice no al gran colpo di testa di Danilo. Al 77′ quel che non ti aspetti: El Shaarawy calcia da fuori area. Sembra un tiro innocuo, ma Handanovic non blocca e Maxi Lopez può facilmente siglare il pareggio. Un minuto dopo Benatia e lo stesso Handanovic si addormentano, ma El Shaarawy e Robinho si ostacolano a vicenda: la difesa dell’Udinese si salva sulla linea. All’84 gran botta di Armero e risposta pronta di Amelia. All’85’ Emanuelson avvia il contropiede e serve sulla destra Maxi Lopez, il quale a sua volta innesca El Shaarawy. L’ex genoano, in area, calcia di prima e sorprende ancora Handanovic: 1-2 che ha del clamoroso. Negli ultimi minuti è assedio dell’Udinese. Torje, con un destro potente in area trova un Amelia ancora attentissimo. Poi tanta confusione, ma nessun’altra occasione.

Finisce con la vittoria del Milan. Un successo che probabilmente va oltre i meriti dei rossoneri, ma che fa morale e serve a riguadagnare la vetta della classifica. La Juventus è a -2, anche se ha anche giocato due partite in meno. L’Udinese è infuriata: ha dominato la partita per lunghi tratti per poi subire l’ennesima rimonta stagionale.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti