Poker al Cesena, l’Udinese non muore mai

di Simona Vitale 8 gennaio 2012 17:04

Anno nuovo, vita nuova? Macchè. L‘Udinese con il nuovo anno è bella e vincente così come l’avevamo lasciata ed in preda alle magie del suo solito bomber Totò Di Natale. I friulani conquistano l’ottavo successo casalingo, volando, seppur solo per qualche ora in testa alla classifica della serie A, pressando fortemente su Juventus e Milan, tuttavia entrambe vincenti in trasferta in questa 17esima giornata. Davvero strepitosa la squadra di Guidolin che dopo un portentoso avvio subisce poi l‘1-1 del Cesena, salvo poi dilagare nella ripresa con le reti di Asamoah, Basta e il solito Di Natale autore dell’ennesima doppietta che lo porta in cima alla classifica dei capocannonieri.

Guidolin schiera il 3-5-2 con Armero e Basta sulle fasce laterali nel centrocampo a cinque e Floro Flores al fianco di Di Natale in attacco. Il Cesena dà invece spazio in attacco ad Eder, sebbene sembra che l’attaccante sia in prossimità di trasferirsi alla Sampdoria. Affianco a lui l’ex di turno Candreva e Adrian Mutu, autore di ben 4 degli 8 gol realizzati dalla squadra emiliana in questa prima parte di campionato. Subito in avvio di gara la difesa del Cesena sbaglia il fuorigioco e subito Floro Flores ne approfitta crossando rasoterra verso Di Natale che insacca l’11 gol stagionale senza pietà. I friulani trascinati da Di Natale provano subito ad archiviare definitivamente la pratica Cesena, prima con Domizzi al 5′ e Di Natale al 12′. Ma è il Cesena che con una timida reazione, nonostante il dominio bianconero, riesce ad agguantare il pareggio al 38′: un cross di Lauro dalla sinistra diviene un vero e proprio tiro ed Eder riesce a tuffare il pallone in rete. La ripresa, come prevedibile, vede però l’Udinese protagonista di una grintosa reazione: al 51′ Asamoah dai 25 metri calcia un tiro non del tutto irresistibile, ma buono quanto basta per beffare Antonioli. Ed è 2-1 per l’Udinese. Ed è questo il gol che dà ancor più adito al dominio bianconero, senza contare la superiorità numerica che dal 60′ accompagna gli uomini di Guidolin. Lauro, infatti, già ammonito, stende al limite dell’area di rigore Armero e viene espulso per doppia ammonizione. L’Udinese surclassa poi definitivamente il Cesena con Basta prima e Di Natale poi, che all’82’ sigla la doppietta, e il poker friulano, che gli vale il primo posto dei marcatori della serie A con 12 reti all’attivo. Di Natale & company, a quota 35 punti, continuano dunque a inseguire davvero da vicino Juventus e Milan prime a quota 37.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti