Pedofilia nel calcio inglese, cinque club di Premier indagati

Si allargano le dimensioni dello scandalo pedofilia in Premier League

di Maria Di Bianco 31 gennaio 2017 20:49
andy woodward

Si allarga l’indagine da parte della polizia inglese sullo scandalo legato alla pedofilia nel calcio d’Oltremanica. E’ ormai da qualche mese che si parla incessantemente di questo tema, le rivelazioni di diversi ex giocatori, anche di livello, hanno aperto il vaso di Pandora.

Oggi è arrivata la notizia del coinvolgimento di ben cinque club di Premier League, tutti di Londra: Arsenal, Chelsea, Crystal Palace, Tottenham e West Ham, praticamente il top del calcio capitolino. Le indagini riguardano gli abusi su minorenni dal 1970 ad oggi: la polizia ha sottolineato che nelle ultime settimane sono arrivate oltre 500 denunce che chiamano in causa 66 club (oltre ai 5 di Premier League ce ne sono anche 3 di Championship, l’equivalente della nostra Serie B) e che hanno portato all’identificazione di circa 160 sospettati. Insomma, cifre da brivido.

Tra le tante rivelazioni shock che si sono succedute, quella di Andy Woodward è stata di certo tra le più clamorose: difensore di discreto livello (non è mai arrivato a calcare i campi di Premier League), Woodward è ora il paladino di questa battaglia contro la pedofilia, grazie anche ai suoi ripetuti inviti a parlare rivolti a ex giocatori vittime di abusi. Il 43enne ha chiamato in causa il suo allenatore alle giovanili del Crewe Alexandra, Barry Bennell, autore di diversi atti mostruosi nella prima metà degli anni ’80 e già condannato per pedofilia.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: pedofilia
Commenti