Napoli ok, liquidato il Bayern

Gli azzurri hanno messo in scena un'ottima prestazione battendo i bavaresi del Bayern per 3-2 in amichevole.

di Ivano Sorrentino 21 luglio 2012 12:32

Di certo si trattava solamente di una gara amichevole ma il Napoli visto ieri fa sicuramente ben sperare i suoi tifosi in vista della prossima difficile stagione che vedrà i partenopei in gara sia in campionato che in Europa League. Gli azzurri infatti hanno battuto il Bayern Monaco per 3-2 in una gara molto dinamiche se si considera che si trattava solamente di una partita di allenamento. Il Bayern, a cui mancavano moltissimi calciatori, è sceso in campo con maggiore motivazione ed ha trovato il vantaggio con Alaba a metà del primo tempo. I partenopei però non si perdono d’animo e alla fine della prima frazione di gioco pareggiano con una splendida rovesciata del capitano Paolo Cannavaro.

La ripresa si apre con gli azzurri in avanti e con il gol del 2-1 con Pandev abile a sfruttare una cavalcata di Zuniga e mettere in rete il gol del vantaggio. La gioia del vantaggio però dura poco in quanto Shaquiri pareggia su punizione per il Bayern ed è 2-2. La partita si avvia alla fine su questo risultato ma, proprio nei minuti finali, Lorenzo Insigne sigla il suo primo gol pesante con la maglia azzurra e porta i suoi in vantaggio per 3-2 facendogli vincere la gara amichevole.

Insomma, un bel Napoli che si è comportato sicuramente bene dinanzi a una delle squadra più forti del continente, anche se decimata. Da sottolineare però, oltre alle prodezze viste in campo, vi è il fatto che l’intero incasso della partita è stato devoluto dalle due squadre alle vittime del terremoto in Emilia. Un gesto davvero stupendo da parte delle due società e apprezzato tantissimo anche dalle due tifoserie che hanno comprato volentieri il biglietto per devolvere la cifra alle vittime del sisma. Oltre all’incasso dei biglietti inoltre sia il Napoli che il Bayern hanno aggiunto 100mila euro a testa per rimpinguare ancora di più il bottino da devolvere.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti