Milan, Ibrahimovic: “Non ho più la grinta di un tempo, il calcio non è tutto”

di Gianni Monaco 5 ottobre 2011 9:29

Zlatan Ibrahimovic continua a fare preoccupare i tifosi rossoneri con frasi piuttosto sconcertanti se pronunciate da un calciatore. Lo svedese non ha più la passione di un tempo e lo ammette senza nessun freno.

“Mi dispiace dirlo, ma non ho la stessa grinta che avevo prima e mi divertivo di più alcuni anni fa – ha spiegato l’ex attaccante del Barcellona. – Oggi è diventato tutto routine anche se mi diverto ancora, godo ancora ma non mi vedrete in campo con i capelli bianchi e giocare fino a rovinarmi. Prima il calcio era tutto per me. Non pensavo ad altro e certe volte non andavo nemmeno a scuola per giocare. Adesso non è più così, mi interessano altre cose e per giocare a pallone in giardino con i miei figli mi sforzo tantissimo e tocca alla babysitter giocare con loro”.

Le parole di Zlatan potrebbe suscitare qualche malumore nell’ambiente rossonero. Lo svedese è il calciatore più pagato della Serie A, ha ancora 30 anni (mica 40), eppure parla quasi da ex. A Torino, contro la Juventus, ha praticamente passeggiato sul campo. I tifosi del Milan si augurano solo che sia una coincidenza che certe dichiarazioni (“sto invecchiando”, “tra un po’ mi ritiro”, “non mi diverto più come prima”) avvengano proprio ora che la squadra è in crisi e lui Ibra ha spesso guai fisici.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti