Mazzarri teme il Novara: “Sarà la partita più difficile”

Il tecnico del Napoli non sottovaluta affatto i piemontesi e ha paura della loro necessità di fare punti.

di Ivano Sorrentino 20 aprile 2012 16:05

Se il Napoli vuole rialzare la testa e sperare ancora nel raggiungimento del terzo posto non può assolutamente sbagliare la prossima partita. Gli azzurri infatti riceveranno al San Paolo il Novara, una formazione che in Campania si gioca le sue ultime possibilità di rimanere in massima serie. Al di là dell’evidente differenza di valori tra le due formazioni il tecnico del Napoli Walter Mazzarri si dice preoccupatissimo dell’impegno contro la compagine piemontese. Il Napoli infatti ha perso l’ultima gara casalinga contro l’Atalanta, e le maggiori motivazioni del Novara potrebbero causare non pochi problemi a Cavani e compagni.

Proprio per questo Mazzarri non vuole che i suoi giocatori abbassino la concentrazione:”Sarà la partita più difficile della mia stagione – ha detto ancora il mister della formazione campana – Il Novara verrà qui tentando il tutto per tutto, senza nulla da perdere, in un momento in cui purtroppo ci mancano tanti giocatori e tutti nello stesso ruolo. Prima ci sono mancati tutti gli esterni, ora ci mancano Lavezzi e Pandev, quest’ultimo tra l’altro era secondo me il più in forma. Comunque sia, domani la partita dobbiamo vincerla. Non pensiamo ad obiettivi, comunque, ma da qui alla fine partita dopo partita“.

L’allenatore del Napoli sa bene che in queste gare per squadre come la sua c’è tutto da perdere e niente da guadagnare. In molti infatti si aspettano la vittoria come risultato più logico e dunque un possibile risultato negativo potrebbe causa ancora più problemi ad un Napoli che è sicuramente in parabola discendente. Inoltre agli azzurri mancherà la velocità di Lavezzi, ecco come Mazzarri intende sostituirlo:”Col Novara conta il risultato, a tutti i costi – ha detto ancora il tecnico dei partenopei – Non essendoci Lavezzi devo valutare come iniziare e come poi poter cambiare in corsa. Ci sono le possibilità Zuniga, Dzemaili e poi Vargas che sta crescendo e devo valutare bene. Credo sia più giusto inserirlo a partita iniziata, ma valuterò fino a domani

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti